Crisi alla Magniarredo e al Lanificio Bisentino, attivate le procedure per la cassa integrazione straordinaria

disoccupazione-cassa-integrazione-inps1Due storiche aziende pratesi saranno costrette a ricorrere agli ammortizzatori sociali per far fronte alla crisi. Si tratta della Magniarredo e del Lanificio Bisentino, che si aggiungono alla lunga lista di nomi storici dell’imprenditoria pratese messi in ginocchio dalla congiuntura sfavorevole. In particolare Magniarredo, azienda di via Roma specializzata nei tessuti per l’arredamento, avanzerà la richiesta di cassa integrazione straordinaria a rotazione per i suoi 31 dipendenti. L’accordo verrà discusso il prossimo 8 ottobre in Provincia alla presenza dei responsabili dell’azienda e dei sindacati. Riguardo il Bisentino, invece, l’accordo di cassa integrazione servirà a sventare la minaccia dei 17 esuberi su un totale di 52 dipendenti. I termini dell’accordo sono già stati tracciati durante un incontro con i sindacati e adesso verranno illustrati ai lavoratori. L’ipotesi è di ottenere la cassa integrazione straordinaria per i 17 posti in esubero.

I commenti sono chiusi.