Domenica c’è la “Carrettolata”: i club goliardici pratesi si sfidano in una pazza corsa nelle vie del centro

palio_dei_carrettiTutti di corsa con i carretti, anzi con i carrettoli. L’appuntamento è fissato per il pomeriggio di domenica 3 ottobre in piazza San Francesco dove saranno installati i gazebo dei vari club studenteschi pratesi che per l’occasione si sfideranno prima con vari giochi a tema e poi, dalle 16.30, nella appassionante corsa dei carretti. Alla fine dell’iniziativa è previsto un aperitivo di chiusura al bar San Francesco gestito dal Gruppo Miraglia. Il percorso di gara prevede la partenza da piazza S.Francesco per poi snodarsi in via Mazzoni; piazza Duomo; via Garibaldi; via Pugliesi; piazza delle Carceri; via San Bonaventura; piazza S.Francesco e infine in via Santa Trinita davanti al Bar San Francesco, dove è fissato l’arrivo. Parteciperanno all’evento la gran parte dei club goliardici cittadini, ognuno dei quali potrà occupare un gazebo e sviluppare una propria attività di intrattenimento. Il numero dei partecipanti appartenenti a rappresentanze studentesche si aggirerà intorno alle 250 persone. Saranno presenti il Club delle Pagliette del Buzzi, le LeonGazzelle del Livi, le Colibrì del Rodari, le Cicogne del Cicognini via Baldanzi, le Tube del Copernico, le Cicognacce del Convitto Cicognini, le Bombette del Dagomari, le Fenici del Gramsci-Keynes e il Chiavaccio, quest’ultimo Ordine Universitario Goliardico vigente in Prato.
La “Carrettolata” nasce dall’ingegno di Stefano Caprilli e Gabriele Villoresi, due storici ex allievi e Pagliette del Buzzi che, sfogliando alcune foto storiche hanno cercato di riportare in auge eventi pratesi degli anni ’70 come la “Ri-ciuata”, le “Auto Spinte” e la “Canoa Cross”. Dalle loro idee i ragazzi della presidenza del Club delle Pagliette, con la collaborazione dei Club goliardici delle scuole pratesi, hanno dato corpo a questa manifestazione. La “Carrettolata” diventa così un’occasione sia per condividere con la città intera il  modo di vivere goliardico, sia  per creare un legame ancor più forte con la cittadinanza nel calore di una tradizione “spolverata”. Fondamentale per la realizzazione della giornata la collaborazione degli ex Allievi del Buzzi e dell’“Associazione del carnevale dei ragazzi di Vaiano”; nonché della guida del Comune di Prato.

6 pensieri su “Domenica c’è la “Carrettolata”: i club goliardici pratesi si sfidano in una pazza corsa nelle vie del centro

  1. Bravi!!!! Oh bravo Peorilli!
    E modestamente credo che detto da chi di queste gare ne ha vinte ben 3 sia di buon auspicio e di maggior valore.
    Io a Prato ho vinto sia la “Bigarellata” del 1969/70 che nel 1974 il 1° Gran Premio a Spinta (Austerity), e devo dire che queste manifestazioni hanno sempre riscosso un enorme successo di partecipanti e di pubblico, quasi come quella mitica della discesa di San Luca a Bologna.
    Già a quei tempi non era troppo facile avere il permesso dell’allora mitico Commissario Mazzamuto, adesso com’è la situazione?
    In bocca al lupo agli organizzatori (per il meteo intendo)….

  2. grazie da conte a conte…
    lo so che hai vinto nel 73. noi, come secondo equipaggio del chiavaccio s’arrivò utimi…praticamente si stritolò tutti gli altri in una morsa mortale !!!
    per quello che ha detto “che cagata” :
    1° per non dira caata non dev’essere di prato e quindi un ce ne importa nulla
    2° che faccia qualcosa lui /lei, no ? poi si ride noi…

  3. Forza ragazzi, “ricarburiamo” un pò questa Prato aggozzante!
    W le cacate, W la goliardia e W la mamma di Gioioso armato.