Esce con il cane e si perde nel bosco: anziano ritrovato dopo una notte passata nei boschi di Vernio

vab-1Notte di terrore per un 77enne che si è perso nei boschi sopra San Quirico. L’anziano, che abita a Casigno, è uscito di casa verso le 17.30 di ieri per fare una passeggiata con il cane, ma poi è caduto e ha perso l’orientamento. Solo stamani alle 9 un cacciatore si è imbattuto nell’uomo che, malconcio e impaurito, stava camminando lungo la “strada del Gallo”. Per fortuna Giulio Russi, questo il nome dell’anziano, ha riportato solo qualche escoriazione e contusione di poco conto. Soccorso con un’ambulanza della Misericordia è stato portato in ospedale per accertamenti.
Come abbiamo detto, l’anziano era uscito di casa a metà pomeriggio in compagnia del suo cane. L’intenzione era quella di fare una passeggiata nei boschi che circondano la Rocca di Vernio. Ad un certo punto, però, l’uomo è scivolato in una scarpata e ha finito per perdere l’orientamento. Preoccupata per la sua assenza prolungata, una delle figlie ha provato a contattarlo sul cellulare e il padre le ha detto di essersi perso. Poi la batteria del telefono si è scaricata, impedendo così all’uomo di fornire ulteriori elementi sulla sua posizione. E’ stata allertata la protezione civile e subito si è messa in moto la macchina dei soccorsi: squadre composte da vigili del fuoco, volontari della Vab e del Soccorso alpino, personale della Comunità montana, carabinieri e soccorritori di Misericordia e Pubblica Assistenza hanno battuto per tutta la notte i boschi tra San Quirico e Sasseta. Finché, verso le 9 di stamani, un cacciatore si è imbattuto nell’anziano: Russi era sempre in compagnia del cane e stava cercando di recuperare la strada di casa.

I commenti sono chiusi.