Incarichi esterni, ecco tutti quelli assegnati dalla giunta Cenni. Ballerini: “E’ appena il 19% della spesa totale 2009, il resto è stato speso da Romagnoli”

palazzo_comunale_prato_stemma_mediciLe spese per incarichi esterni e collaborazioni ascrivibili alla giunta Cenni, nel secondo semestre 2009, sono state pari a 452.899 euro. Lo rende noto il Comune contestando così la cifra di un milione e 223mila euro, come riportato nei giorni scorsi da alcuni organi di stampa locale. “Tutte le altre spese effettuate nel secondo semestre 2009 – viene spiegato – sono frutto di impegni di spesa presi dalla precedente giunta”. Sulla questione interviene anche l’assessore al Bilancio  Adriano Ballerini: “Sorprende – afferma – che certi organi di stampa si lancino in conteggi all’ingrosso evidentemente fatti, nella più rosea delle ipotesi, senza discernimento e dando così ai cittadini una rendicontazione falsa dell’attività di questa giunta che, pur avendo amministrato la città per un semestre del 2009, ha speso il 19 per cento di quanto investito dal Comune in incarichi e consulenze per l’intero anno. La matematica non è un opinione ma evidentemente non per tutti è così”.
A conferma di quanto detto, Ballerini ha poi fornito l’elenco dettagliato delle spese per incarichi esterni e collaborazioni riferibili alla giunta Cenni e adottati nel secondo semestre 2009. Ecco l’elenco:
- 2.448 euro alla ACS ingegneri a novembre  per la direzione dei lavori per la realizzazione della pensilina della Questura;
- 30.600 euro alla BBP Engineering ad ottobre (determinazione del 16 luglio 2009 ) per la relazione idraulica relativa al 5° lotto della 2° Tangenziale Prato-Pistoia;
- 1.309,68 euro alla ditta Becherucci Alessandro a dicembre per il collaudo della struttura portante in metallo all’ex orfanotrofio Magnolfi;
- 20.800 euro a Buiano Ramona per l’attività di comunicazione ed  interpretariato in lingua cinese a dicembre, nell’ambito del Patto per Prato sicura con Prefettura e Questura;
- 7.690,89 euro al cerimoniere del Comune Giancarlo Calamai per il suo rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
- 7.344 euro a Massimo Ceccarini a dicembre per il collaudo della 2° Tangenziale di Prato;
- 3.335 euro a Chiara Cubattoli e 10.551 euro a Grazia D’Addario da novembre 2009 a giugno 2010 per interventi di facilitazione linguistica per alunni stranieri nell’ambito del protocollo sull’accoglienza degli alunni migranti;
- 8.680 euro da ottobre 2009 ad aprile 2010 a Cecilia Fabbri per l’attività formativa scolastica allo Sportello psicopedagogico della Circoscrizione sud;
- 9.900 euro ad agosto ad Angelo Formichella in qualità di coordinatore della sicurezza nei lavori allo stadio comunale;
- 11.891 euro a Claudia Gorziglia da novembre 2009 a giugno 2010 per interventi di facilitazione linguistica per alunni stranieri;
- 1.557,70 euro a Daniele Grasso a novembre per il collaudo prevenzione incendi alla scuola elementare Calvino e 9.156 euro per la consulenza tecnica prevenzione incendi alla scuola elementare Puddu e al Palazzetto dello sport di via Montalese;
- 9.821,84 euro a Stefania Izzo per interventi di facilitazione linguistica,
- 3.060 euro da luglio a settembre e 9.180 euro da ottobre a marzo 2010 a Catia Lenzi per la collaborazione nella revisione del Piano strutturale;
- 11.362 euro a Elena Malfatti per interventi di facilitazione linguistica;
- 7.222 a Cecilia Martini per lo stesso motivo;
- 12.240 a Marco Mattei a novembre per la progettazione e l’allestimento della mopstra fotografica La Fabbrica della cultura alla Lazzerini;
- 11.484,56 euro ad agosto a Gianfranco Miceli per il completamento della messa a norma e antincendio alla scuola Pier Cironi;
- 5.508 euro a luglio a Salvatore Morano per la validazione dei calcoli strutturali per il ponte sul torrente Ombrone;
- 6.800 euro da novembre 2009 a luglio 2010 a Leonardo Nunziati come formatore dei volontari del servizio civile;
- 10.000 euro da novembre a gennaio a Open ingegneria srl per la verifica di sicurezza e vulnerabilità sismica del fabbricato del Comando dei Vigili del fuoco;
- 8.720,92 da luglio a dicembre a Eugenio Pandolfini come coordinatore della sicurezza alla scuola De Andrè;
- 3.122,92 a Luciano Perone a dicembre per consulenza antincendio all’autorimessa del Tribunale di prato e scuola Borgonuovo;
- 36.720 a Massimo Perri a novembre come collaudatore tecnico del Museo Pecci;
- 13.271 euro a Gaia Pieraccioni per interventi di facilitazione linguistica;
- 9.706 a Ranucci Veronica, idem;
- 6.647 a Luca Rasori, idem;
- 9.016 a Raspollini Katia, idem;
- 15.502 a Massimiliano Righi, idem;
- 9.821 ad Anna Sonetti, idem;
- 16.928 a Roberto Travasino, idem;
- 27.600 a Sanzo Francesco ad ottobre per la collaborazione nel sottopasso di via Nenni;
- 3.010 euro a Roberto Seghi Rospigliosi a settembre per il seminario La cura di sé, dell’altro e del mondo, per la giornata dei diritti delle persone con disabilità e per i laboratori espressivi nelle scuole medie;
- 11.016 allo studio legale Freshfields per consulenze in varie cause;
- 7.344 allo studio legale Astorri Bresci per consulenze in varie cause;
- 15.912 a dicembre allo studio tecnico A4 ingegneria per la revisione del Piano strutturale;
- 998 euro ad ottobre allo studio tecnico Scrima per la direzione dei lavori nella costruzione di una linea di sicurezza in copertura alla scuola Puddu;
- 6.732 euro a Paola Tempestini a luglio per l’appalto di completamento dei lavori ad Officina giovani a seguito della rescissione del contratto di affidamento dell’incarico di sicurezza;
- 12.000 euro a Davide Tomberli ad ottobre per la revisione del Piano strutturale;
- 21.822,68 euro a Marco Vannucci per impianti di videosorveglianza, elettrici e antincendio allo stadio comunale ad agosto;
- 4.704 a Francesca Volkhart per rogiti di contratti e autenticazioni di firme.
Il totale è di 452.899 euro.

3 pensieri su “Incarichi esterni, ecco tutti quelli assegnati dalla giunta Cenni. Ballerini: “E’ appena il 19% della spesa totale 2009, il resto è stato speso da Romagnoli”

  1. 452.899 Euro dei quali 155.873 per facilitazione linguistica ??? Ma tutti questi immigrati sono davvero una ricchezza per Prato o sono forse ,se pensiamo anche alla sanità , un costo che le persone oneste che pagano le tasse devono sobbarcarsi ? Meditate gente meditate……

  2. @lorenzo
    Guai a tagliare anche i fondi per la facilitazione linguistica. La cosa farebbe infuriare molti pratesi. Gli stessi pratesi che, quando Cenni approvò l’ordinanza (rivolta ai cinesi) di tenere cartelli e insegne scritte sia in cinese che in italiano, accusarono l’amministrazione comunale di razzismo e xenofobia. E pensare che è una legge europea applicata ovunque. Ma ovviamente Prato è diversa dalle altre città.

  3. L’integrazione, che ritengo giusta, si fa soprattutto a scuola. Di qui probabilmente i soldi spesi per quegli incarichi. Il rispetto delle regole e il pugno duro da una parte ma anche l’investimento di risorse per abbattare i problemi, linguistici e quindi di inserimento, dall’altra. Bene così, avanti tutta Sindaco!!