Ottobre è dedicato all’arte contemporanea: tre eventi per rafforzare la vocazione di Prato

La biblioteca Lazzerini

La biblioteca Lazzerini

Tutti insieme per rafforzare la vocazione di Prato per l’arte contemporanea e avvicinare i cittadini attraverso eventi importanti. E’ questo il messaggio di ‘Ottobre contemporaneo’, un’unità di intenti che questa mattina a palazzo Buonamici l’assessore alla Cultura della Provincia Edoardo Nesi, l’assessore alla Cultura del Comune di Prato Anna Beltrame e il presidente del Museo Pecci Valdemaro Beccaglia hanno voluto lanciare collegandolo strettamente alla necessità di essere più vicini possibile ai cittadini.
“Vogliamo continuare a raccontare la storia dell’arte contemporanea a Prato, perché è un palcoscenico di grande prestigio costruito con il contributo di tutti e tale deve restare – ha detto l’assessore Nesi – Lo faremo con una serie di eventi concentrati nel mese di ottobre, in particolare con le mostra di Thomas Ruff e quella di Michael Lin che, anche questo è un segnale, si inaugurano lo stesso giorno, sabato 16”.
“Comune, Provincia e Pecci uniti con un programma condiviso per l’arte contemporanea significa un impegno forte per essere più vicini possibili alle persone -ha aggiunto l’assessore Beltrame – E l’aver scelto la Biblioteca Lazzeriniana è un segnale preciso. Qui ogni giorno 1200-1300 persone si recano per i libri, ma avranno anche occasione di vedere opere d’arte”.
Il contributo della Provincia è la mostra dedicata a Thomas Ruff, a cura di Pier Luigi Tazzi, che sarà inaugurata sabato 16 ottobre. L’evento è promosso da Regione Toscana e Comuni di Prato, Carmignano, Montemurlo e Cantagallo. “A palazzo Buonamici ci saranno fotografie anche negli uffici di presidente e assessori – ha aggiunto Nesi – Proprio per aprire il più possibile anche le stanze dove si lavora ai visitatori”. Oltre che nella sede della Provincia, il percorso prevede allestimenti alla Biblioteca Lazzerini di Prato, alla Biblioteca Bartolomeo Della Fonte di Montemurlo, allo Spazio d’arte Alberto Moretti a Carmignano e alla sede di Dryphoto.
La mostra “The colour is bright the beauty is generous”, a cura di Marco Bazzini e Felix Schöber è in collaborazione con Atelier Bow Wow (Japan). Sarà inaugurata al Centro per l’Arte contemporanea Luigi Pecci il 16 ottobre. Gli assessorati alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Prato, in collaborazione con Associazione Arteriosa, infine, presentano sabato 9 ottobre al castello dell’imperatore “Le idee che ci cambiano la vita”. Si tratta delle opere migliori dei giovani artisti del territorio pratese che hanno partecipato al concorso omonimo. E le tre opere vincitrici avranno visibilità all’interno del Festival della Creatività di Firenze.

I commenti sono chiusi.