Vaiano, stroncato da un malore a 35 anni: morto davanti al cancello della Guardia medica

soccordo_ambulanza_mediciHa fatto appena in tempo a raggiungere la Guardia  medica di Vaiano. Poi si è accasciato davanti al cancello ed è morto, nonostante i disperati tentativi di rianimazione messi in atto dal medico e dai soccorritori della Misericordia, che gli hanno praticato il massaggio cardiaco e le altre manovre rianimatorie per quasi un’ora prima di arrendersi. La vittima è Stefano Giraldi, 35 anni, residente a Schignano. E proprio mentre era a casa il giovane si sarebbe sentito male, nel tardo pomeriggio di oggi. Un dolore fitto dietro la schiena che poi si è propagato al braccio sinistro. I chiari sintomi dell’infarto. Resta da chiarire come mai l’uomo non abbia chiamato subito il 118, invece di recarsi fino allaGuardia medica. Ma forse la cosa si può spiegare con il fatto che, secondo quanto risulta, Giraldi abbia accusato i primi dolori mentre stava allenandosi nella palestra di casa. Forse, quindi, potrebbe avere attribuito proprio agli esercizi fisici il dolore, decidendo di farsi vedere dalla guardia mdica solo per maggiore precauzione. Purtroppo, invece, è stato stroncato dal malore, con tutta probabilità un infarto fulminante. Sul posto si sono recati anche i carabinieri di Vaiano.

3 pensieri su “Vaiano, stroncato da un malore a 35 anni: morto davanti al cancello della Guardia medica

  1. Stefano, non ci vedevamo più da anni, specie da quando mi sono trasferito in Trentino, ma la notizia non può non addolorarmi profondamente.

    Le mie più sincere e sentite condoglianze alla famiglia

    Gianfranco Tripodo