Val di Bisenzio, gli animali e i prodotti tipici della Vallata grandi protagonisti alla Fiera di Campi

asini-e-c-pcentro ippico valbisenzioGrande successo per la Gran Fiera del Bestiame che ieri e sabato sera ha visto sfilare nel centro di Campi Bisenzio animali e prodotti locali della Val di Bisenzio. Il tempo incerto di domenica non ha scoraggiato i visitatori, piccoli e grandi, che per un giorno, hanno potuto apprezzare e riscoprire tutto il gusto dell’antica tradizione agricola.
I veri protagonisti sono stati gli animali, mucche Calvanine, Brune Alpine, Limousine, capre, asini, pecore e tanti cavalli di mirabile bellezza. Sono stati loro la vera attrazione che ha lasciato stupiti e incuriositi tanti bambini. Presenti ben trenta mucche di razza Calvana  provenienti dagli allevamenti del pratese e da quelli del Mugello, di Serravalle Pistoiese e di Lucca. Straordinarie anche le esibizioni equestri fatte nello spazio all’aperto della Rocca Strozzi, in prossimità dell’argine del Bisenzio, dove hanno avuto modo di farsi notare le giovani amazzoni del centro ippico Valdibisenzio di Vaiano.
Successo anche per le tante bancarelle, 65 in totale delle quali, oltre la metà, presentavano prodotti tipici del territorio pratese come, per esempio, i biscotti e i salumi di Migliana, il miele della Val di Bisenzio, i formaggi dei caseifici della Calvana così come il tartufo nero del Cosorzio Tartufai. La novità di questo anno è stata la Casa del Gusto, composta da sette agriturismi e due rifugi dell’Appennino pratese, che hanno proposto ricette tipiche e piatti caldi della loro gastronomia, come i biscotti e le ciambelline della Compagnia dell’Aringa di Vernio, le torte con frutta selvatica, la polenta con i funghi, le lasagne con le patate, gli assaggi di salame e di prosciutto e i vini dell’azienda La Borriana di Carmignano.
“Sono davvero soddisfatto per il successo che anche questa volta è stato raggiunto dalla manifestazione – ha detto il presidente della Comunità Montana Val di Bisenzio, Marco Ciani – I numeri parlano, sono state oltre 15mila le persone che sono venute alla fiera. Per gli allevatori e le aziende valbisentine è fondamentalmente una vetrina, utile per farsi conoscere. Gli stand sono rimasti fino in serata vista la grande affluenza di persone che nel pomeriggio è intervenuta e gli spettacoli equestri sono stati davvero di grande spessore”.

I commenti sono chiusi.