Il Prato non riesce a sfatare il tabù trasferta: con il Gavorrano in dieci finisce 1-1

Nell’anticipo della IX giornata di campionato, il Prato non riesce a sfatare il tabù trasferta, anche se dà continuità ai propri risultati, pareggiando 1-1 sul campo del Gavorrano, dopo il successo di domenica scorsa con il Fano. Lanieri in vantaggio al 15’ del primo tempo con Sacenti al termine di una bella azione corale. Nella ripresa i maremmani trovano il pareggio al 23’ con Nocciolini su una disattenzione difensiva della difesa biancazzurra nell’unica occasione da gol confezionata. Amaro in bocca dunque per Lamma e compagni, incapaci di mantenere il vantaggio, nonostante la partita si fosse incanalata nel migliore dei modi.
Bellini deve rinunciare a Luigi Pagliuca e Max Vieri non al meglio della condizione, tenuti cautelativamente a riposo in vista del prossimo derby di campionato al Lungobisenzio con la Carrarese. E’ il Gavorrano a rendersi subito pericoloso. All’8’ Peluso, se ne va sulla corsia di sinistra palla al piede e mette in mezzo per De Gori. L’ex biancazzurro colpisce di testa, ma calibra male la conclusione. Il Prato è un po’ in affanno, ma al 15’ passa in vantaggio nel primo affondo vero e proprio. I lanieri orchestrano bene sulla fascia destra, Silva Reis vede l’inserimento di Sacenti e lo serve nel corridoio. L’esterno destro a tu per tu con Lanzano non fallisce, piazzando la palla sul palo del portiere. Il primo tempo prosegue senza altre grosse occasioni, se non quella di De Gori direttamente su calcio di punizione. Il fantasista del Gavorrano sfiora il palo da circa 25 metri.
Nella ripresa non succede praticamente niente fino al 23’, quando i maremmani trovano il pareggio, in seguito ad un’incomprensione difensiva della difesa biancazzurra. Su uno spiovente proveniente dalla trequarti, Pazzagli in uscita e Lamma in copertura non si capiscono, rimanendo fermi a guardare la sfera che rimbalza. Nocciolini, appena entrato al posto di De Gori ne approfitta, trova il tempo giusto e, da buon opportunista, sigla la rete dell’1-1. I biancazzurri cercano il tutto per tutto, provando ad affondare le fitte maglie difensive dei maremmani.
Al 29’ il Gavorrano rimane in dieci per l’espulsione di Bettini, reo di aver fermato una chiara occasione da gol con un fallo su Silva Reis. Il Prato acquista coraggio e mette alle corde i maremmani.  Al 32’ Silva Reis, servito bene in verticale da Fogaroli prova ad incrociare il tiro, ma la palla viene deviata in corner da un difensore. Al 39’ forse l’occasione più clamorosa. Piantoni colpisce l’interno della traversa con una conclusione insidiosa da fuori, la sfera carambola sui piedi di Basilico che non riesce a chiudere in rete sulla ribattuta. Un minuto dopo è ancora Basilico ad avere sui piedi la palla del “match point”. L’attaccante però, forse per la troppa foga, dopo una conclusione di Silva Reis deviata da Lanzano, sbaglia un’altra occasione a porta semi sguarnita.  Gli ospiti hanno un sussulto al 41’ ma Peluso su un buon contropiede pecca di leziosità e sbaglia cercando di superare con un lob velleitario Pazzagli in uscita. La partita sale d’intensità ed il Prato avrebbe l’occasione di chiudere l’incontro anche nei minuti di recupero. Basilico però, oggi in giornata no, calibra male il colpo di testa da buona posizione

I commenti sono chiusi.