Dal centro storico alle frazioni un ricco cartellone di eventi per rendere indimenticabile questo Natale, la soddisfazione degli assessori

Ci aspetta un Natale all’insegna del rilancio del commercio sia nel Centro Storico che nelle Circoscrizioni. Si tratta non solo di un auspicio ma dell’obiettivo che persegue l’amministrazione, con una lunga serie di iniziative che investono anzitutto gli assessorati al Centro Storico, Attività Produttive e Cultura. Per questo gli assessori Goffredo Borchi, Roberto Caverni e Anna Beltrame hanno incontrato la stampa per fare il punto su quanto realizzato fino ad oggi.
“Anzitutto – ha esordito il vice sindaco Borchi – non solo di Centro Storico vive la città e lo abbiamo dimostrato con gli abbellimenti natalizi nelle frazioni, con 40 alberi e piante. Inoltre la collaborazione con Unione Commercianti e Confesercenti sta portando risultati importanti e anche le frazioni risulteranno maggiormente attrattive. I commercianti stanno facendo squadra e questo è fondamentale perché solo attraverso mille sinergie potremo rilanciare il Centro e la città tutta. E’ essenziale abbandonare la cultura del pessimismo, pur nella consapevolezza delle problematiche, perché questa ad oggi ci ha solo imbrigliato”.
Da parte sua l’assessore alla Cultura, Anna Beltrame, ha teso a sottolineare che: “Con le Circoscrizioni c’è una profonda collaborazione. Inoltre è importante ricordare che larga parte delle risorse economiche destinate alle illuminazioni natalizie arrivano dalle sanzioni sugli illeciti commerciali. Si tratta di fondi che dovevamo per legge investire nel rilancio del commercio ed entro la fine dell’anno in corso. Fondi che hanno permesso inoltre di realizzare la campagna promozionale “Se ami la città vivi il centro” e l’acquisto da parte del Comune di 1.300 biglietti della mostra “Malaparte, Arcitaliano nel mondo”, aperta al Museo del Tessuto fino al 30 gennaio prossimo, che saranno distribuiti ai commercianti del centro i quali li potranno donare ai loro clienti. Così si raggiungono tre obiettivi: un aiuto al commercio e al Museo del Tessuto, insieme alla diffusione della cultura. A queste iniziative si aggiungono i parcheggi gratis in centro: dal 5 al 25 dicembre, dalle 16 alle 20, tutti i posteggi dentro le mura, compreso il parcheggio del Serraglio, saranno gratuiti”.
Soddisfatto dei risultati conseguiti si è detto l’assessore alle Attività Produttive, Roberto Caverni: “Assistiamo peraltro ad un processo di emulazione da parte dei piccoli centri storici delle Circoscrizioni che si stanno impegnando in importanti iniziative natalizie con l’obiettivo di rivitalizzare il commercio. Questa è la miglior premessa per il raggiungimento dello scopo che ci poniamo. Segnali incoraggianti stanno arrivando anche dal mercato. Non solo con il saldo positivo tra aperture e chiusure nel centro storico, per la prima volta in controtendenza da anni, ma anche attraverso l’interesse destato per la possibilità di aprire, se i commercianti lo desiderano, anche nelle altre domeniche, rispetto a quelle già stabilite. Un’opportunità che può innescare processi virtuosi. Sul fronte della sicurezza, da sabato 4 dicembre fino alla fine delle festività natalizie, nei fine settimana, intensificheremo i controlli nell’area pedonale per verificare che le auto rispettino le norme”.
Un fronte fondamentale durante questo Natale saranno gli eventi culturali. Ricco, come di consueto, il cartellone curato dall’assessore Anna Beltrame, da oggi consultabile sul sito www.pratofestival.it. Da segnalare le domeniche al museo: fino al 19 dicembre, aperture straordinarie, ingresso gratuito e visite guidate a Palazzo Pretorio, al Museo di Pittura Murale, al Museo dell’Opera del Duomo e al Museo Casa Francesco Datini. E ancora il sabato e la domenica talenti pratesi si esibiranno in piazza del Comune. Inoltre dal 5 dicembre le note più belle della storia della musica saranno diffuse tutti i giorni da Palazzo Comunale. Mentre animazioni e laboratori per bambini saranno realizzati a cura degli assessorati alla Pubblica Istruzione e al Centro Storico. Il sabato pomeriggio resterà aperta al pubblico la mostra su Malaparte al Museo del Tessuto. “In definitiva – ha affermato l’assessore Beltrame – abbiamo preparato tanti eventi perché questo Natale sia una festa nel cuore della città all’insegna della condivisione”.
Il vice sindaco e gli assessori hanno così espresso parole di elogio e gratitudine per tutti i dipendenti comunali coinvolti in questi progetti, con particolare apprezzamento per il lavoro di Valentina Pacini.

2 pensieri su “Dal centro storico alle frazioni un ricco cartellone di eventi per rendere indimenticabile questo Natale, la soddisfazione degli assessori

  1. Bravo Roberto, così si fa. E complimenti anche a tutti gli assessori. Un sonoro FAN*ULO all’Omnia Center voluto dalle precedenti amministrazioni: questa è la risposta del Centro Storico pratese.

  2. D’accordissimo con Eagleone 08, con dispiacere però mi permetto di rilevare il fatto che purtroppo ogni anno mai e poi mai il comune cerca di organizzare qualcosa per l’ultimo dell’anno. Non sarebbe bello un fine anno in piazza? Un concerto in piazza Duomo con tanti ospiti, anche per andare incontro alle migliaia di pratesi che di certo non hanno i soldini in tasca per potersi permettere cenoni al ristorante e veglioni che costano uno sbrego di soldi.

    @Admin, mi congratulo per il sondaggio sulla cittadella della Fiorentina a Prato, ma perché non lanciarne un altro su quanto la cittadinanza gradirebbe un bel fine anno in piazza? Considera l’idea, che non è male!