Rapina due negozi in centro con una pistola giocattolo: uno dei commercianti reagisce e viene picchiato

Doppia rapina ieri pomeriggio nel centro di Prato. Ad agire un bandito, che in un caso era spalleggiato da un complice. L’uomo ha prima preso di mira una tabaccheria in via Convenevole, dove ha portato via denaro contante per circa 350 euro. Poi un laboratorio orafo di via Cavallotti. In questo caso il titolare, un uomo di 66 anni, ha reagito ed è stato picchiato dai malviventi che sono fuggiti con monili e denaro per un totale di 120 euro, ma lasciando la pistola giocattolo utilizzata per i due colpi, finita in frantumi durante la colluttazione con il gioielliere. Fortunatamente quest’ultimo, nonostante sia dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del 118, non ha riportato serie conseguenze. Sul posto pattuglie delle Volanti e della Squadra Mobile, insieme alla polizia scientifica. A quanto pare il bandito che ha agito sia nella tabaccheria sia nel laboratorio era italiano e parlava con accento meridionale. Difficile identificarlo visto che ha agito con un passamontagna sul volto.

I commenti sono chiusi.