Al Terminale il regista rivelazione Andrea Costantino ospite della scuola di cinema Anna Magnani

La scuola di cinema “Anna Magnani” questa sera ospiterà presso il cinema Terminale di via carbonaia 31, alle ore 21.30, il pluri-premiato regista pugliese Andrea Costantino, che sarà in sala per incontrare il pubblico e commentare la proiezione di due suoi film. Il primo è “Il provino”, del 2004, già premiato all’interno del Festival pratese “Pratometraggi”. Questa pellicola mette in scena il giorno di provino per un giovane attore con grandi ambizioni. Un giorno lunghissimo, da trascorrere insieme a uno dei mostri sacri della storia del cinema, per un ruolo in un piccolo film indipendente che sfida le piccole troupe che simulano il cinema vero producendo in realtà sottoprodotti.
Seguirà l’ultima fatica di Costantino, “Sposerò Nichi Vendola”, fuori concorso nella sezione “Controcampo Italiano” al Festival di Venezia.
Gli anziani signori Amoruso si apprestano a vendere il proprio appartamento, spinti da difficoltà economiche. Il fatidico giorno della firma notarile il signor Amoruso decide di riesumare i discorsi di Mussolini e somministrarli ad alto volume a tutto il condominio; per la prima volta in lustri di matrimonio l’anziana moglie gli confessa di avere un’idea politica: quella di votare Nichi Vendola, cattolico, comunista e gay. Così nella casa di questa tipica famiglia va in scena la metafora dell’Italia in tutte le sue ironiche e tragicomiche sfaccettature, amplificate dalla presenza della figlia e dei nipoti, che collaborano a fornire tutti quei caratteri tipici della nuova generazione. In 18 minuti Costantino è riuscito a strutturare una pellicola che in realtà è un pout pourri di pregi e difetti del Bel Paese. Una rivelazione del nostro cinema, al Terminale di Prato. Ingresso gratuito.

Elia Frosini

I commenti sono chiusi.