Chisura cantieri Cogemar, Menchetti dà sette giorni all’Anas: “O si sblocca la situazione o va rescisso il contratto di appalto”

L'assessore Ivano Menchetti

Non si è fatta attendere la risposta della Provincia dopo la sospensione dei lavori nei cantieri della Cogemar sulla Sr 325. L’assessore alle Infrastrutture della Provincia, Ivano Menchetti, alla luce della comunicazione delle organizzazioni sindacali che  ha annunciato la chiusura del cantiere per il mancato pagamento degli stipendi ai dipendenti, è subito intervenuto presso Anas  perché, entro una settimana, venga attivata una verifica definitiva del contratto con la Cogemar spa.  
“Esprimo ai lavoratori che non  riscuotono lo stipendio da mesi vera e profonda solidarietà – dice Menchetti -. Siamo di fronte a una situazione non più accettabile. Prendiamo atto che nonostante le rassicurazioni ricevute da parte della Cogemar sono evidenti le difficoltà dell’impresa. A questo punto non possiamo attendere oltre.  Oggi pomeriggio ho chiesto ad Anas di provvedere, entro il più breve tempo possibile ad una verifica delle relazioni contrattuali con Cogemar. Entro una settimana deve essere fatta chiarezza: o si sbloccano gli stipendi o si apre la procedura di rescissione del contratto, anche perché è interesse di tutti giungere al completamento dei lavori. Fino ad oggi abbiamo sempre cercato di evitare questo passo, anche in considerazione del danno che la mancanza di commessa avrebbe prodotto in primo luogo ai lavoratori.  Ai  lavoratori assicuro che la Provincia metterà in atto tutte le azioni possibili utili a salvaguardare i loro interessi”.

2 pensieri su “Chisura cantieri Cogemar, Menchetti dà sette giorni all’Anas: “O si sblocca la situazione o va rescisso il contratto di appalto”

  1. Allora aspetto su Notizie di Prato un comunicato della Provincia Martedi 8 Febbraio per capire che succederà.
    Vuoi scommettere che prima di Marzo di questa cosa non ne sappiamo niente?!