Pallanuoto, il setterosa dei Cavalieri batte Tolentino e vola in testa alla classifica

Un grande setterosa batte il Tolentino e raggiunge le stesse marchigiane e la Firenze Pallanuoto, che perde a Cagliari, al comando della classifica dopo la quarta giornata. La squadra pratese gioca la miglior partita della stagione e domina rifilando alle atlete di Jacopo Bologna un 7 a 3 che è l’esatta fotografia di quello che è successo in vasca. Dopo la sconfitta di Bergamo contro l’Osio ci si attendeva una prova d’orgoglio da parte delle tuttenere e così è stato: la Geofirias Cavalieri ha messo in acqua tutto il suo orgoglio ed ha giocato con tanta intensità ed aggressività, limitando il potenziale offensivo delle marchigiane e attaccando con efficacia. La partita comincia con il Tolentino che va subito in rete, ma è un fuoco di paglia perchè Galardi segna subito  l’1 a 1. Fasi di studio e il Prato va in vantaggio con Rebecca Francini. 2 a 1 e finisce il tempo. Ancora tanto Prato nel secondo quarto. Le toscane controllano bene i tentativi di tiro da fuori delle bocche di fuoco del Tolentino. Prato a rete due volte prima del cambio campo e risultato fissato sul 3 a 1 a metà partita. Aresu e compagne respirano un po’ nel quarto tempo, anche se l’attenzione in difesa resta alta e il Tolentino trova difficoltà a organizzare trame offensive efficaci, per cui il tempo si conclude in perfetta parità:1 a 1. Nell’ultimo tempo il Prato ritrova l’intensità che è stata l’arma vincente in questa partita e le tuttenere fanno male ancora due volte portandosi sul 7 a 2. La rete del Tolentino a due minuti dalla fine non cambia la sostanza del risultato. Partita vinta, con merito, dalle ragazze di Giacomo Grassi e Tolentino che torna a casa con qualche spunto di riflessione in più, anche se la squadra marchigiana è apparsa troppo brutta per essere vera. Nel Prato brilla finalmente anche l’attacco. Galardi segna tre reti, coronamento di una prestazione eccellente anche a livello difensivo; Francini segna due reti e sta diventando una pedina sempre più importante di questa squadra. Tabani, pur menomata da un infortunio, gioca da par suo e va ancora a segno, ma un plauso va a tutta la squadra, che gioca una partita di cuore e porta a casa un primato che, alla luce di quanto visto nelle prime partite del campionato, è quantomai meritato.

I commenti sono chiusi.