Varricchio out per l’influenza e il Prato non va oltre lo 0-0 con il Giulianova

La grinta di mister Bellini

Finisce a reti inviolate il secondo turno casalingo consecutivo del Prato. Di fronte al Giulianova la formazione di Bellini, falcidiata ancora una volta dagli infortuni (il neo acquisto Massimiliano Varricchio rimane ai box per un attacco influenzale poco prima dell’incontro), non va al di là dello 0-0. Un punteggio che lascia qualche rammarico in virtù dei risultati delle dirette contendenti ai playoff, anche se, a onor del vero, il Prato rimane sempre ad un punto di distanza dalla zona degli spareggi promozione.
Di fronte ad un Giulianova raccolto con quasi tutti gli effettivi sulla linea difensiva, il Prato prova a fare la partita, affidandosi al fraseggio a centrocampo ed al gioco sulle corsie esterne. La gara scorre via senza particolari emozioni. Bisogna aspettare il 22’ prima di vedere una conclusione degna di nota, con Taugourdeau che scalda le mani a Merletti dalla lunga distanza su punizione. Due minuti dopo i biancazzurri si fanno vedere con Varutti che dalla corsia di destra si accentra e sfiora il primo palo. Il Giulianova non si rende quasi mai pericoloso se non fosse per un tiro-cross insidioso di Margarita alla mezzora.
Nella ripresa la musica non cambia, è sempre il Prato a fare la partita. I biancazzurri vanno vicini al gol con Vieri su cross di De Agostini. Merletti però legge bene l’azione e anticipa l’attaccante in uscita con i pugni. Bellini prova a dare più brio alla manovra inserendo Piantoni e Fogaroli. Ed è proprio dai piedi di quest’ultimo (buona prova la sua) che arriva un’altra occasione. Il centrocampista s’invola centralmente in percussione, arriva al limite e lascia partire il tiro. La sua conclusione è angolata, ma debole e Merletti blocca la sfera. I biancazzurri continuano a macinare gioco, ma non riescono ad andare in rete. Al 28’ Vieri lavora un ottimo pallone al limite dell’area, si gira in un fazzoletto e calcia forte. L’estremo difensore non trattiene e Piantoni da buona posizione non riesce a ribadire in rete. La partita scorre via verso la fine. L’ultima azione quella scaturita dai piedi del neo entrato Vangi che al 44’ incrocia il tiro dopo aver difeso bene il pallone in area di rigore. La sfera però scorre via davanti alla porta senza nessun giocatore biancazzurro a deviare in rete. Prossimo turno per il Prato fra due settimane con il San Marino in trasferta. Il campionato, infatti, si fermerà per il turno di riposo previsto per il girone B di Seconda Divisione, Lega Pro.

I commenti sono chiusi.