Le Pagliette scaldano i motori: il 15 e il 16 aprile al Fabbricone torna la rivista con sindaco e assessori sul palco come attori

Quella di stamattina più che una conferenza stampa sembrava un assaggio della loro prossima fatica: tante battute, gag a non finire e la solita presenza di pagliette contornate dall’immancabile fascia verde e nera. Nei locali dell’Istituto Tullio Buzzi di Prato è stato presentato “ArraPrato 2: dalle origini alla replica” la rivista 2011 delle Pagliette, che quest’anno si terrà al teatro Fabbricone il 15 e il 16 aprile alle ore 21.
Tocca al nuovo preside Erminio Serniotti, succeduto al compianto Rossi, dare il via alle danze: “Non essendo di Prato non conosco personalmente la tradizione della rivista, ma posso sottolineare che da subito ho notato che c’è un rapporto bellissimo tra l’Istituto Buzzi e la città, proprio grazie a questo evento che annualmente si rinnova”.
Gli appassionati avranno notato che il titolo è ripreso da quello dell’anno precedente; i ragazzi del club goliardico più famoso di Prato hanno deciso di rimaneggiare e rivedere una pièce già affrontata per renderla più frizzante ed esplosiva, anche grazie a delle saporite novità: la scena del teatro di via Targetti ospiterà, per un cammeo che resterà negli annali, vari esponenti della giunta comunale come l’immancabile Giorgio Silli, Dante Mondanelli e, molto probabilmente, anche lo stesso sindaco Roberto Cenni.
“Anche grazie a queste chicche sono sicuro che il pubblico si divertirà – dice Massimo Guasti, una Paglietta di qualche anno fa che, dopo aver lasciato il Buzzi, non ha mai abbandonato la Rivista e ora siede al tavolo nella veste di autore – Questa in realtà non è una vera e propria replica, e chi l’anno scorso ha visto lo spettacolo se ne accorgerà”. “ Voglio sottolineare che si è creato un connubio perfetto tra scuola, studenti e amministrazione cittadina – gli fa eco Lorenzo Belli, altra Paglietta emerita, ora sceneggiatore – Senza nemmeno chiedere un soldo a nessuno, le Pagliette sono riuscite a mettere in piedi uno spettacolo che ormai è storico per la nostra città”.
Soddisfazione immensa da parte del Comune, che ha patrocinato l’evento: l’assessore Beltrame ha ringraziato i ragazzi e li ha lodati per quest’iniziativa che ha anche uno scopo benefico; il ricavato dello spettacolo andrà infatti al Telefono Azzurro. “Con il raccolto dei biglietti potremo sovvenzionare il progetto della ludoteca per i figli dei detenuti al carcere della Dogaia – ci dice Anna Maria Maiello, responsabile della sezione pratese – per far vivere ai bambini una situazione più distesa al momento del colloquio con il genitore”.
Un grande evento che unisce l’utile al dilettevole e che non è stata l’unica novità annunciata questa mattina: altra grande conquista è stata la costituzione delle Pagliette in associazione, cosa indispensabile per dare una continuità a vari progetti e a creare una collaborazione attiva tra ex-alunni e studenti veri e propri.

Elia Frosini

I commenti sono chiusi.