Cerca di rapinare una bicicletta sotto gli occhi di due carabinieri in borghese: subito arrestato, ma nei guai finisce anche la vittima

Ha provato a rubare la bicicletta a un cinese e non ha esitato a strattonarlo con forza quando il legittimo proprietario ha cercato di difendere in tutti i modi la propria due ruote. Ma non sapeva che proprio lì a due passi c’era una pattuglia in borghese di carabinieri, impegnati in un servizio di controllo del territorio. Così un marocchino di 47 anni, clandestino in Italia, è stato subito bloccato e arrestato con l’accusa di tentata rapina. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri in via Borgioli a San Paolo. Ma le sorprese non sono finite qui: quando i militari hanno infatti riconsegnato la bicicletta al cinese, hanno scoperto che anche quest’ultimo era clandestino in Italia. Si tratta di un uomo di 41 anni che ora è stato denunciato per il reato di ingresso e soggiorno illegale in Italia e sarà espulso.

6 pensieri su “Cerca di rapinare una bicicletta sotto gli occhi di due carabinieri in borghese: subito arrestato, ma nei guai finisce anche la vittima

  1. Vero, titolo non proprio corretto (rapinare una bicicletta?), per il resto cosa dire; poteva succedere solo a Prato…

  2. Da il Sabatini Coletti, Dizionario della Lingua Italiana

    rapinare
    [ra-pi-nà-re] v.tr.
    • [sogg-v-arg]
    1 Portare via qlco. con una rapina: r. cento milioni; estens. portare via qlco. con mezzi illeciti: r. documenti importanti
    2 Effettuare una rapina in un luogo: r. una banca
    • [sogg-v-arg-prep.arg] Derubare qlcu. di un suo bene con una rapina: mi hanno rapinato di tutto; anche con il secondo arg. sottinteso o al passivo: mi hanno rapinato

    Quindi, seguendo il punto 1: “rapinare una bicicletta”, verbo + complemento oggetto che rappresenta l’oggetto che viene portato via attraverso l’azione della rapina. Naturalmente la stessa frase può essere esplicata con “rapinare un cinese della sua bicicletta” ma in un titolo è sempre meglio semplificare al massimo