Pallamano, l’Ambra impegnata a Fondi: potrebbe festeggiare già oggi la promozione in Elite

Primo assalto dell’Ambra Poggio a Caiano che, in caso di successo nell’odierno confronto col Fondi, potrà già festeggiare, con due giornate di anticipo sulla conclusione del campionato, la storica promozione in Elite. Viceversa, in caso di sconfitta tutto tornerebbe momentaneamente in discussione, perché il Fondi, che è il terzo incomodo nella lotta per le prime due posizioni che garantiscono il passaggio nel massimo campionato, si rimetterebbe in gioco, movimentando il finale di stagione in cui, comunque, l’Ambra avrebbe altri due match-ball da poter sfruttare (in casa con l’Albatro ed in trasferta con l’Altamura) per raggranellare i tre punti che le mancano per la matematica certezza.
A Fondi, dunque, dove si giocherà alle 18, ce ne sarà da vedere delle belle e soprattutto una gara di alto livello, fra due delle migliori formazioni di questo campionato. La squadra poggese ha anche il compito di vendicare la sconfitta patita in casa all’andata (30-32), l’unica in questa stagione maturata nei 60′ regolamentari (l’altra, i medicei l’hanno persa ai rigori con l’Ancona). Ma il tecnico Bossi ed i suoi appaiono fermamente intenzionati a chiudere il discorso fin da questa sera e a festeggiare la promozione, lanciati dal successo ottenuto prima della sosta pasquale ai danni dell’altra diretta concorrente, Gaeta.Arbitreranno il confronto gli esperti Bassi e Scisci.
Questo il calendario della nona giornata di ritorno: Fondi-Ambra Poggio a Caiano, Ancona-Chieti, Grosseto-Gaeta, Altamura-Alcamo, Albatro Siracusa-Marsala. Riposa Enna.
La classifica del girone B di Serie A1: Ambra Poggio a Caiano 45 punti; Ancona 42; Fondi 39; Gaeta 36; Marsala 33; Albatro Siracusa 27; Chieti e Altamura 21; Enna 15; Alcamo 3; Grosseto 0.

Primo assalto dell’Ambra Poggio a Caiano che, in caso di successo nell’odierno confronto col Fondi, potrà già festeggiare, con due giornate di anticipo sulla conclusione del campionato, la storica promozione in Elite. Viceversa, in caso di sconfitta tutto tornerebbe momentaneamente in discussione, perché il Fondi, che è il terzo incomodo nella lotta per le prime due posizioni che garantiscono il passaggio nel massimo campionato, si rimetterebbe in gioco, movimentando il finale di stagione in cui, comunque, l’Ambra avrebbe altri due match-ball da poter sfruttare (in casa con l’Albatro ed in trasferta con l’Altamura) per raggranellare i tre punti che le mancano per la matematica certezza.A Fondi, dunque, dove si giocherà alle 18, ce ne sarà da vedere delle belle e soprattutto una gara di alto livello, fra due delle migliori formazioni di questo campionato. La squadra poggese ha anche il compito di vendicare la sconfitta patita in casa all’andata (30-32), l’unica in questa stagione maturata nei 60′ regolamentari (l’altra, i medicei l’hanno persa ai rigori con l’Ancona). Ma il tecnico Bossi ed i suoi appaiono fermamente intenzionati a chiudere il discorso fin da questa sera e a festeggiare la promozione, lanciati dal successo ottenuto prima della sosta pasquale ai danni dell’altra diretta concorrente, Gaeta.Arbitreranno il confronto gli esperti Bassi e Scisci.Questo il calendario della nona giornata di ritorno: Fondi-Ambra Poggio a Caiano, Ancona-Chieti, Grosseto-Gaeta, Altamura-Alcamo, Albatro Siracusa-Marsala. Riposa Enna.La classifica del girone B di Serie A1: Ambra Poggio a Caiano 45 punti; Ancona 42; Fondi 39; Gaeta 36; Marsala 33; Albatro Siracusa 27; Chieti e Altamura 21; Enna 15; Alcamo 3; Grosseto 0.

I commenti sono chiusi.