IL SONDAGGIO/Braccio di ferro tra Comune e Provincia sui profughi, voi cosa ne pensate?

E’ diventato il tema del giorno, con un durissimo muro contro muro tra il Comune e la Provincia. La questione dell’accoglienza dei 13 profughi ha improvvisamente fatto salire il clima della contrapposizione politica in città. Abbiamo così voluto sondare l’opinione dei lettori di Notizie di Prato con questo sondaggio che resterà attivo fno a mezzanotte di venerdì 20 maggio. E’ possibile esprimere un solo voto e non si può rivotare (ci pensa il sistema a bloccare l’ip che ha già espresso un voto). Abbiamo cercato di offrire 5 possibili risposte tra le quali scegliere. Naturalmente non si tratta di un sondaggio fatto con criteri scientifici, non esiste un campione predeterminato e chiunque può partecipare. Lo scopo è solo quello di dare la possibilità ai nostri lettori di esprimersi sull’argomento e di ricavare un parziale termometro di cosa pensa l’opionione pubblica pratese.

[poll id="10"]

21 pensieri su “IL SONDAGGIO/Braccio di ferro tra Comune e Provincia sui profughi, voi cosa ne pensate?

  1. e c’è da pensarci?da discutere?io manderei via tutti quelli che sono qua senza pensarci un momento anche a costo di aumentare un po le tasse per farli andare via e tornare ad avere un’italia bella pulita e senza timori di furti o violenze inutili.
    (non mi dite che non solo gli exstracomunitari rubano ecc perche tutti i sondaggi vi diranno che i loro sono il 70% di quelli che avvengono senza contare quelli senza aver trovato il colpevole..) se non siete ignoranti farete presto a fare i vostri conti.

  2. sarei stato sorpreso da un diverso risultato del sondaggio, a cui non partecipo perchè di prato non me ne può fregare di meno, ma di sicuro prato è la città più incivile egoista e medievalista di tutta la progressista Toscana anche in quelle zone dove governa il centrodestra ma un centrodestra più illuminato non ipocrita come quello pratese. Il cittadino medio pratese ipocrita continua nella sua falsa campagna contro gli extracomunitari ma continua a farci affari perchè i soldi al contrario della pelle non hanno colore

  3. A parte il fatto che quelli sono profughi e scappano dalla guerra e non sono cinesi che foraggiano tutti i proprietari di immobili, pratesi, per fortuna che i destrorsi si dicono attenti ai valori cristiani! Ma per favore…

  4. Caro Says se Prato non ti piace perchè è mediovale vattene in libia a dare una mano a chi ha bisogno almeno ci risparmiamo diversi euri che noi Italiani dobbiamo sborsare per questa gente che tutto vuole e niente dà BUFFONE vai a fare volontariato in africa

  5. “Says” in inglese vuole dire “dice”, magari volevi dire Mitix.. a parte questo, i 13 profughi non sono clandestini ma gente scappate alle guerre in africa centrale, accoglierli vorrebbe dire fare un grande gesto di umanità e di solidarietà…

    Tutti i destri fasci che non li vogliono fanno solo un grande regalo alla sinistra perchè se forse non lo avete ancora capito il vostro modo di pensare è SCADUTO, FINITO, ANDATO A MALE… il mondo per fortuna sta cambiando, noi stiamo cambiando e questi atteggiamenti ormai li hanno solo i partiti che da qui a 2 anni scompariranno dalla scena politica nazionale…

    Gli euri che dobbiamo sborsare ? tutti i soldi che questo governo sta fumando per fare nulla dove li mettiamo ?

    Fate come Berlusconi, state zitti che fate + bella figura !!!

  6. Ma bravo G999, io a differenza di te ci metto nome e cognome e parlo quanto mi pare e piace alla luce del sole e non dietro una sigla.
    Bene, sottolineato ciò, visto e considerato che tu parli di accoglienza, immagino che tu sia disponibile ad accoglierli, giusto ??? Bene dimmi dove stai che te ne mando 2 o 3, un cristiano attento e solidale come te non puo’ dirmi di no … Poi dato che ci sei dimmi un’altra cosa: perchè a Prato ??? La Toscana ha 10 province, quindi i conti tornano, uno a provincia e 3 a casa tua, va bene ???

  7. E per inciso, Berlusconi non c’entra un fico secco, la Toscana è da sempre ROSSA e quindi onori ed oneri, vanno in una unica direzione.

  8. Mi raccomando signora Melani si metta in prima fila la prossima volta che ci saranno da sbandierare le “radici cristiane”.
    Ma sarà meglio che le controlliate, ho paura che siano marce.

  9. C’è chi urla con la bava alla bocca “non vi vogliamo, tormnate a casa vostra, questo è un razzismo alla rovescia”, c’è chi si preoccupa dello sgarro istituzionale, c’è chi come me, in questo momento si vergogna di essere pratese…da sempre!!!sono di centrodestra, ho votato per il Sig.Cenni & C. ma in questo momento mi rappresenta affatto!!!

  10. La giunta fa bene, i profughi è bene che se li prendano anche quelli che un hanno mai preso nessuno! noi s’è belle dato!

    IPOCRITI!

  11. MI RIVOLGO A CHI SI STA SCANDALIZZANDO PER 13 PROFUGHI DI GUERRA (che si era offerta persino la curia di ospitare)
    Credo che si stia perdendo il buon senso, vi invito tutti a riflettere bene prima di prendere una posizione di intolleranza.

    Un conto è combattere l’ illegalità e chiedere rispetto per il luogo in cui vengono ospitati, UN ALTRO E’ FARE DI TUTTA L’ ERBA UN FASCIO TUTTO STO BACCANO PER DEI PROFUGHI DI GUERRA che chiedono solo di essere aiutati! E VI RICORDO CARI CONCITTADINI CHE SI TRATTA DI UNA GUERRA CHE ABBIAMO CONTRIBUITO ANCHE NOI A SCATENARE (se non altro per tutti gli affari che abbiamo fatto coi loro ex governanti); possiamo disquisire sui motivi che ci hanno “imposto” di intervenire militarmente ma non è questo il punto, il punto è che siamo UFFICIALMENTE intervenuti PER MOTIVI UMANITARI… a sganciare BOMBE per liberare quella gente da un oppressore, a parte che NON credo che le cose stiano proprio così, rimane il fatto che (anche se qualcuno crede a fin di bene) a quella gente gli stiamo creando un INFERNO e poi siccome ovviamente nel loro paese sono in pericolo di vita (oltre al fatto che da quelle parti, in questo momento la vita dignitosa è proprio impossibile) LE RICACCIAMO SE VENGONO DA NOI A CERCARE UN POSTO MIGLIORE ??? Ma io li accetterei anche se fossero 500! MA CREDETE VERAMENTE CHE SI TRATTI DI DELINQUENTI VENUTI DA NOI A DERUBARCI? Ho proprio l’ impressione che i primi caldi estivi stiano dando alla testa a tanta gente…

    Credo che questa vicenda evidenzi una GRANDISSIMA confusione di fondo: non si riesce a distinguere la responsabilità di certi errori effettivamente commessi in passato nella gestione dei flussi migratori (mai ammessa nemmeno adesso dai diretti responsabili cosa che ha in effetti esasperato molta gente conducendola però a dei giudizi affrettati in altre situazioni nelle quali sicurezza ed ordine NON sono in pericolo) dal dovere di accogliere chi è in effettivo stato di necessità; fermo restando che è verissimo che Prato nel tempo si è accollata una quantità di oneri in tal senso che non hanno pari in tutta la Toscana e che sarebbe più giusta una loro redistribuzione …. in questo caso però l’ amministrazione ha veramente mancato di stile, ha perduto (credo definitivamente) una bellissima occasione per dimostrare di non avere posizioni ideologizzate e partigiane ma basate solo sul buon senso (tra l’ altro mancando ai principi Cristiani ai quali si dice essere tanto ispirata).

    Troppa gente in questa città (e in questo paese) ragiona per partito preso, manca di capacità di riflettere, non riesce a valutare i fatti con obbiettività e senso (auto)critico costruttivo ma si fa prendere da giudizi affrettati ed impulsivi. Per carità non sto negando che ci sia un problema immigrazione, sto solo affermando che nemmeno questo è il modo per affrontarlo; guardate che questo modo di pensare sbagliato si riflette negativamente anche sulla capacità di affrontare i problemi economici e ambientali oltre che ssociali, è causa stessa della crisi che stiamo attraversando: l’ incapacità di PENSARE con la testa e con il cuore ma solo ed esclusivamente con la pancia; si perdono di vista i VERI problemi e ci si impunta su aspetti marginali, di poco conto nel quadro complessivo, si PERDE TEMPO DIETRO A DIATRIBE INUTILI, invece di impegnarsi a fare un buon lavoro identificando veri i punti deboli del nostro sistema sociale.

    Infine auspichiamo che tra Regione, Provincia e Comune ci sia una migliore comunicazione, si accantonino le guerre campanilistiche legate alle solite logiche di partito, che la si SMETTA con questi comportamenti infantili, piccandosi come bambini cappricciosi, che si lascino le battaglie elettorali al loro momento opportuno e si vada oltre pensando seriamente a collaborare per il Bene Comune.

  12. Caro Alex, hai ragione quando dici che questa situazione l’abbiamo generata anche noi (noi….chi per noi più che altro). Bisogna però dire che, con toni più o meno aspri, qui hanno ragione un po’ tutti. E’ sacrosanto il diritto dei profughi ad essere ospitati. Tutti dovremmo metterci nei loro panni. Va anche detto che stamani sul giornale ho letto che trattasi di Nigeria, Pakistan e Burkina Faso, che forse poco hanno a che fare con quello di cui si parla. E poi, Prato è ormai una città a collasso, e 13 come 50 forse sono troppi in ogni caso. E fa male leggere che sono in un alloggio con bagno in camera quando non si a quanti pratesi sono a rischio sfratto….E poi, perché solo Prato, quando la Provincia ha altri Comuni? Non ne faccio una questione politica, appoggiando tra l’altro in questo caso chi non ho votato, ma è anche vero che sembra che qui facciamo tanto per tutti, tranne che per noi.

  13. Sig. Guy, spero mi perdonerà, ma io parlo solo con chi ci mette nome e faccia, li altri li lascio laddove evidentemente vogliono stare, nell’anonimato e quindi nell’oblio. Buona serata.

  14. La cosa che mi manda in bestia è che regione e provincia cerchino ancora di comandare a Prato e per farlo non trovano di meglio che attaccare in maniera subdola e ipocrita l’attuale giunta, ma la cosa che mi fa arrabbiare di più, sono le persone che perdono di vista una cosa semplicissima: in democrazia si rispetta l’avversario e se ci ha battuti, si rispetta ancora di più. BASTA CON QUESTI ATTACCHI, AVETE PERSO, CHIARO ??? I PROFUGHI PRENDETELI A CASA VS. NOI ABBIAMO GIA’ DATO, CI SONO CENTINAIA DI CITTA’ E PAESI, MA NESSUNO LI VUOLE … PERO’ GLI INTOLLERANTI SIAMO SOLO NOI … IPOCRITI !!!!!!!!! BASTA !!!!!!!! IO NON SONO RAZZISTA, MA GIUSTA, UN PO’ PER UNO NON FA MALE A NESSUNO, CHIARO ??? FORZA ROBERTO, FORZA ALDO, FORZA GIORGIO, FORZA A TUTTI IO SONO CON VOI, SENZA SE E SENZA MA.

  15. LA CHIESA LI VUOLE ??? FA IL SUO, MA CHE SE LI TENGA BEN STRETTI NEI LORO LOCALI E SE DAVVERO SI ERGE A ENTE GIUSTO E SOLIDALE, OBBLIGHI TUTTI A FARSENE CARICO, MA NON SOLO NOI, TUTTI, CHIARO ??? SOLO ALLORA DARO’ A LORO IL CONSENSO, ORA PROPRIO NO, I CATTO-COMUNISTI NON MI SONO MAI PIACIUTI.

  16. Paola scusa, perdonami…. ma questi 13 profughi LIBICI che diavolo TI hanno fatto? E che diavolo di problemi causerebbero? Ma davvero questi 13 esseri UMANI in grave difficoltà ti stanno rovinando la vita e la vivibilità di questa città? E se si come? Veramente sarei curioso… La chiesa li VUOLE perchè VIVIDDIO FA IL SUO LAVORO, il suo DOVERE! Veramente spero che a noi Italiani ci vada sempre ben di CULO perchè se disgraziatamente un giorno dovessimo trovarci NOI a chiedere asilo da qualche parte mi sa tanto che avremo brutte sorprese e forse ce le meriteremo TUTTE. Se siete Cristriani… pregate intensamente che vada sempre tutto bene a noi e alle nostre generazioni future…. ma anche un bambino che abbia fatto le elementari SA BENE che così non sarà, tutto è destinato a cambiare: i continenti si spostano, i climi cambiano, le civiltà nascono e muoiono e le fortune si tramutano in disgrazie. E’ solo questione di tempo, tocca a tutti, oggi viamo nel BENGODI (SI carissimi, in Italia nonostante la crisi, rispetto a molti altri paesi VIVIAMO NEL LUSSO) domani chissà… e quando ci toccherà chiedere aiuto potremo davvero aspettarci che ci sia qualcuno a tenderci una mano? Ehhh.. magari proprio quella gente che oggi tanto disprezziamo. Il Vangelo, Dante, la Storia, proprio non vi hanno insegnato nulla? Già ma di cosa sto parlando? Forse parlo davvero una lingua straniera.

  17. IL PROBLEMA E’ LA CASA AI PRATESI?

    CI sono pratesi sotto sfratto? Certo… ci saranno SEMPRE pratesi sotto sfratto e sapete perché? Perchè OGNI amministrazione rigira a quelle precedenti tutte le responsabilità e a fine mandato siamo sempre punto e a capo. SEMPRE. Certamente quelel passate hanno le loro ma se passa il tempo e non cambia nulla le responsabilità si spostano da quelel passate all’ ultima.

    NON ci dovrebbero essere pretesi a rischio di essere buttati nel mezzo di strada, una casa dignitosa DEVE ESSERE UN DIRITTO ma se chi mi amministra non fa il suo DOVERE per realizzare questo DIRITTO la gente deve protestare e NON quando per causa di forza maggiore 13 o 130 profughi vengono accolti in città; che ve ne ricordate ORA che ci sono pratesi sotto sfratto? Ricordiamocene tutti i giorni e andiamo a chiedere a chi ha la responsabilità cosa sta facendo per loro… NOI lo facciamo, andiamo in comsiglio comunale, protestiamo contro le giunte di sinistra e di destra, ci arricciamo le maniche OGNI GIORNO e nessuno ci paga per questo ma siamo pochi e più di questo NON possiamo fare.

    E’ vero e do atto che questa giunta di segno politico opposto *poteva* essere un opportunità ma rimanendo sulla questione CASA… da 2 anni a questa parte cosa ha fatto per venire incontro agli sfrattati? E non mi si dica che c’e’ assolutamente bisogno di aspettare che vengano costruiti altri complessi edilizi perchè almeno le soluzioni temporanene/transitorie IL COMUNE SE VUOLE LE TROVA! Almeno quelle… ma come è facile intuire si potrebbe fare molto di più: quante abitazioni sfitte ci sono? Quante da ristrutturare? Quante strutture ricettive pubbliche si potrebbero attivare? Quanti accordi con associazioni di volontariato per venire incontro alle urgenze immediate si potrebbero fare? DEVO CONTINUARE?

    A volte mi viene da pensare che i problemi (come quello della casa) si lascino li a maturare, fermentare, crescere per poi tirarli fuori al momento opportuno per ragioni di interesse partitico.

    Forse saremo anche cattocomunisti, le etichette le affibbia chi non ha altri argomenti e sarebbe interessante sapere che differenza c’è con un CATTO-Lico, come funziona la morale cattolica ma senza i “cattocomunisti” che rimane? IL DESERTO.

    IL cervello è fatto per pensare e la scienza ci dimostra che si comporta come un muscolo: se non si usa SI ATROFIZZA.

  18. Melani ecco il mio nome e cognome, abito a San Paolo e sono pratese da generazioni, sono nato e cresciuto in un quartiere popolare e non certo alla castellina o alla pietà come lei…. le sue parole parlano da sole, non c’è bisogno di aggiungere niente….le persone che leggono giudicheranno e visto che ci ha anche messo nome e cognome magari un giorno quando la incontreranno le staranno alla larga.. Buona giornata !!

  19. La regola fondamentale su cui si basa la DEMOCRAZIA è che una volta eletto ognuno possa esercitare le proprie politiche nell’interesse di chi ti ha dato il mandato.

    la sinistra ha avuto 60 anni per disegnare la nostra prato, il risultato lo abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, a qualcuno sembrerà splendido, a me non piace, comunque adesso nonostante siano altri incaricati a questo scopo si continua a pretendere che i pratesi debbano accettare per forza questo modello folle che ci ha fatto diventare la barzelletta d’italia.

    Il problema non sono certo 13 disperati fuggiti dalla guerra, il problema sono gli altri 40mila già presenti.

    Vorrei che fosse chiaro che le questioni di concetto politico di qualcuno, per qualcun altro si trasformano in problemi concreti di convivenza.