Studentessa del Datini si piazza prima in Italia tra gli operatori dei servizi sociali

E’ una studentessa dell’istituto Datini ed ha vinto la gara nazionale degli operatori dei servizi sociali 2011. Si chiama Ester Amoruso, frequenta la IV, corso Servizi sociali, e ha sbaragliato gli altri studenti che hanno conseguito il diploma di qualifica in operatore servizi sociali nell’anno scolastico 2009-2010. Questa mattina a palazzo Buonamici la vice presidente della Provincia Ambra Giorgi ha premiato Ester con una medaglia d’argento, mentre il preside del Datini Roberto Paganelli le ha consegnato una targa da parte dell’istituto alla presenza della classe IVB Servizi sociali e di alcuni docenti. “Il Datini riesce sempre a dimostrare la qualità e la vivacità che animano l’attività della scuola – ha detto Giorgi – La ‘materia prima’, mi riferisco agli studenti, è fondamentale ma le esperienze che riesce a mettere in campo con grande successo, come in questo caso, sono un arricchimento per tutta la città”.
“La scuola naturalmente è molto felice di questo straordinario risultato, merito di Ester, dei suoi insegnanti e anche dei suoi compagni che insieme a lei hanno costruito un percorso scolastico efficace”, ha aggiunto Paganelli. Ester si è detta sorpresa del risultato. “Chi vince dichiara sempre che non se lo aspettava, ma nel mio caso è proprio vero. Mi avevano detto che c’erano dei ‘mostri’ di bravura al concorso e c’ero andata tranquilla e rilassata, proprio per fare un’esperienza”, ha concluso la studentessa.
E’ la prima volta che un istituto toscano vince il primo premio, il cui valore ancora non è stato quantificato. Il prossimo anno sarà il vincitore, e quindi l’istituto Datini, a ospitare  la gara nazionale. Nelle scorse edizioni del concorso il Datini si è classificato secondo nel 2003 con la studentessa Valentina Norelli e terzo nel 2009 con Clarissa Pierattini. La gara è organizzata dal ministero della Pubblica istruzione e si è svolta il 14 e 15 aprile all’istituto Marco Fanno di Conegliano (TV) con la partecipazione degli studenti più meritevoli provenienti da 33 scuole di tutta Italia. Per il concorso ogni scuola ha scelto un solo studente, ritenuto per profitto scolastico e capacità il più idoneo a rappresentare l’istituto. La gara, che ha impegnato gli alunni per due intere mattinate, prevedeva lo svolgimento di due prove professionali, due casi da analizzare. La prova richiedeva di dimostrare l’ampiezza delle conoscenze acquisite nell’ambito delle discipline dell’area professionalizzante e di saper attuare un progetto di intervento. Ester Amoruso si è aggiudicata il primo premio con 87 punti su 90, al secondo posto una studentessa di Padova con 82 punti su 90 e al terzo ancora una studentessa, questa volta di Vicenza, che ha avuto 81 punti.

I commenti sono chiusi.