Caccia al presunto pedofilo a Iolo: folla inferocita vuole linciare un uomo accusato di aver molestato un ragazzo

E’ stata una vera e propria caccia all’uomo quella andata in scena ieri a Iolo, con una folla inferocita che ha cercato di farsi giustizia da sola tentando di linciare un abitante del posto, un 49enne ritenuto colpevole di aver molestato un ragazzino, anche lui residente nella zona. Il presunto pedofilo è stato assediato per ore, chiuso nel suo appartamento al quinto piano di un condominio in via Andrea da Quarrata e protetto da decine di poliziotti, carabinieri, finanzieri, vigili urbani che sono intervenuti in forze per evitare che la situazione degenerasse. Alla fine, con uno stratagemma, il 49enne è stato fatto uscire, vestito con gli abiti di un pompiere ed è stato portato in un luogo sicuro. E più tardi anche la moglie e la figlia disabile dell’uomo hanno potuto lasciare la casa, mentre fino a tarda notte polizia e carabinieri hanno continuato a stazionare a Iolo per evitare nuove intemperanze.
L’incredibile pomeriggio è iniziato verso le 17.30 quando i familiari di una ragazzo di 16 anni si sono presentati sotto la casa del 49enne, accusandolo di aver molestato il loro figlio. A quanto pare l’uomo sarebbe conosciuto in zona per i suoi comportamenti strani e pare che qualche giorno fa la madre del 16enne si fosse anche rivolta ai carabinieri. Ieri, però, anche il padre del giovane sarebbe venuto a conoscenza dei fatti e allora avrebbe deciso di farsi giustizia da solo, trovando presto il sostegno di decine di compaesani: uomini, donne, giovani e anziani, tutti decisi a dare una lezione al “pedofilo”. Alcuni erano armati con spranghe di ferro, mazze e sassi, che sono poi state sequestrate dalla polizia. Non sono mancati i momenti di tensione. E’ stata lanciata anche una molotov, mentre qualcuno ha cosparso di benzina una delle Volanti intervenute. Anche perché la rabbia della folla si è presto indirizzata verso le forze dell’ordine, accusate di voler proteggere il “mostro”. Solo a tarda notte la situazione è tornata alla calma. Otto agenti sono rimasti leggermente contusi nel parapiglia che si è verificato.

19 pensieri su “Caccia al presunto pedofilo a Iolo: folla inferocita vuole linciare un uomo accusato di aver molestato un ragazzo

  1. Purtroppo in quei palazzi di Iolo, tutti Ater, ci abita solo feccia, delinquenti, ex mandati al confino, spacciatori, ladri ecc. Vittima e aggressori sono solo feccia. Questi sono i risultati della cosiddetta politica del sociale, che regala case a presunti poveri (molti se la sono ricomprata a cifre irrisorie) che poi escono dal parcheggio con Audi e Mercedes. Nessuno fa dei controlli seri e si va avanti così. Basta con gli alloggi popolari, chi non ha soldi per comprare una casa, vada a dormire sotto un ponte. Feccia, solamente feccia.

  2. Molestato un ragazzo di 16 anni?????
    Ma per piacere! Un sedicenne gli spacca la faccia al pedofilo…

  3. Boia, questa me la sono persa!
    Alessandro, spero che tu finisca in quella situazione.

  4. Guy, spero ci finisca tu, e quei mangia pane a tradimento che si mettono in lista per gli alloggi popolari. Usa la bacheca per fare commenti all’articolo, non per insultare un lettore. Ognuno ha la propria opinione. La verità è che il ragazzo si è fatto inchiappettare per 500 euro, il vecchio poi non ha voluto pagare e allora lo ha accusato di molestie. Ripeto, sono solo feccia.

  5. Alessandro, di tutta Prào, delle cui radicihristiàne l’episodio di cui qui si tratta è un esempio come un altro, tu sei l’ultimo che può fare prediche o trarre conclusioni. In modo particolare, che tu conosca perfino nelle cifre e nelle prestazioni certi traffici, dà non poco da pensare.
    Vai dunque tranquillo a mangiarti un piatto di spaghetti e a cantare il tuo inno “nazionale” da un’altra parte, per favore. Se poi hai ancora voglia di mestruare roba come quella che hai mestruato qui, ci sono sempre lo stadio ed il bar, sempre che ne trovi uno dove non ti caccino a calci dopo due minuti.

  6. Io con il Pasquale Paoli ci becchetto da sempre, ma stavolta sono d’accordo con lui; Alessandro, raccontaci come fai a conoscere i prezzi e le modalità di contrattazione di certe prestazioni, e poi dicci come fai a sapere che il ragazzo era consenziente. Poi – da fascio quale sei – impara a non far di un erba un fascio, in quei condomini è molto probabile che vivano soggetti come tu li descrivi, ma è altrettanto certo che lì abitino persone oneste dalla moralità irreprensibile, cosa che certo non si può dire di te. Un’ultima cosa; io sono figlio di un signore che fino alla prima metà degli anni ottanta era proprietario di tre filature e dava da mangiare a quasi cinquanta persone. Quando a Prato è arrivata la crisi quel signore ha perso tutto, perfino la casa. Oggi noi non siamo in condizione di comprarcela, una casa, secondo te ci meritiamo di andare a vivere sotto i ponti?

  7. Povero piccino, ti sei sentito offeso? Sai che me ne importa, visti i commenti che posti, ribadisco il mio augurio!
    Spiegami, poi, cosa c’entra il tuo pensiero (se così si può chiamare) sugli occupanti delle case popolari con l’articolo in questione, come se chi la casa se la compra sia esente dall’essere feccia…
    Guarda te!

  8. Questa volta sto con Pasquale paoli (capita 2/3 volte l’anno) e sinceramente non sono tipo da mettermi a insultare chicchessia in nessuna situazione, ma caro il mio Alessandro quello che hai scritto è idiozia pura che non merita neppure uno straccio di risposta, ma delle volte dobbiamo abbassarci anche a infimo livello turpiloquiale.
    la differenza tra molestare un sedicenne che forse fisicamente sarà un mingherlino e molestare uno come il sottoscritto di 190×100 per 40 e suonati anni credo abbia delle sostanziali differenze.
    La vigliaccheria e la mancanza di etica morale sono ben peggiori di ogni male sociale.

    a risenticci e a ridissele……….

  9. il giornale scrive che il casino è scoppiato quando è stata chiesta la restituzione dei 500 euro…poi ognuno si fa il pensiero che gli torna meglio.
    io sinceramente penso che alessandro abbia sbagliato i toni e i modi,ma sotto sotto un sospettino di cosa losca m’è venuto in testa anche a me.
    dopo di ciò solidarietà al ragazzo e non facciamo di tutta un’erba un fascio….

  10. Non conosco nessuno di voi, ma per quanto accaduto ieri sera posso dire la mia. Prima di tutto pur non condividendo quanto scritto da Alessandro devo dargli ragione sulla storia delle 500 Euro visto che è riportata da un un’altro quotidiano on line ma soprattutto perchè è la triste realtà. Purtroppo in quei condomini vi abitano famiglie non facili la cui storia sociale per molte di esse è veramente difficile. Il presunto colpevole e la presunta vittima probabilmente fanno parte di questa realtà. Parlo di presunzione sia perchè lo prevede la nostra legislazione, sia perchè (a parte la stroia delle 500Euro) è difficile che un ragazzo di 16 anni pur mingherlino possa subire violenza da una persona sola. Comunque ciò non toglie che i rapporti sessuali con minori devono essere sempre esemplarmente condannati.

  11. Scusate si m’intrometto sono siciliano e conosco Iolo come le mie tasche in quel piccolo centro e soprattutto in uno di quei palazzi ci abitano dei miei parenti da oltre 20 anni. Non è giusto definire tutti una feccia, ci sono anche persone laboriose oneste e lavoratori, non bisogna fare di tutta l’erba un fascio. La Toscana è stupenda come Firenze (la città di Giorgio La Pira – uomo di pace)non facciamo che ne parlino male della nostra penisola al trove, ciò che è successo è stato un episodio. ciao a tutti, scusate Forza Italia forza Iolo.

  12. che strana storia.ma il padre e’ andatato dal seviziatore perche’ ha abusato del figlio o per avere la somma non mantenuta.e se il tipo era conosciuto gia’ in zona come incline a certi atteggiamenti perche’ mai il ragazzo gli si e’ offerto.qua non si sa se l’uomo e’ un vizioso pedofilo e il ragazzo una vittima o se il ragazzo consenziente voleva spillare soldi ad un uomo diciamo con qualche problema.strana storia.

  13. Un Grazie a Pasquale Paoli e a Salvo !!!
    Sinceramente non ho idea di quale sia la verita sulla brutta storia accaduta ieri …
    vi posso solo dire che e’ una storia pazzesca che ci ha lasciato perplessi e amareggiati !!! pensi sempre che certe cose accadono solo lontano da te invece stavolta non e’ stato cosi’, perche’ anche io abito in uno dei palazzi polpolari di iolo ….E’ vero, che ci sono famiglie con problemi di vario genere ma e’ altrettanto vero che non sono tutte cosi’ ……

  14. la storia dei 500 euro per le prestazioni è confermata, e il ragazzo pare fosse un mezzo deviato, il vecchio pure. Da quelle parte ci sta la peggio feccia.

  15. NON è VERO I GIORNALI INVENTANO LE COSE E VOI ABBOCCATE COME PESCI

    (sono il cugino)
    deviati ci siete voi! rispetto!!!

  16. ma perché non gli puttanate queste persone perché non pubblicate nomi e cognomi di questi maiali li protegge la legge ma il popolo si faccia sentire

  17. @ mirella
    perchè non li puoi “condannare” fino al’ultimo grado di giudizio….

  18. Condivido il giudizio di pasquale paoli..totalmente..Io c’ho abitato ai Palazzi dall’83 all’89 (fino a 19 anni) e conservo solo bei ricordi (vabbe’ a parte qualche cazzatina eh eh) Comunque quella storiaccia è soltanto un episodio squallido ..isolato…e niente piu’..