Carmignano, l’opposizione accusa: il cimitero di Bacchereto versa in uno stato di grave degrado e incuria

Un cimitero abbandonato a stesso con pericoli anche per i frequentatori, vista la presenza di fili elettrici scoperti tra le tombe. E’ questa la denuncia fatta dai consiglieri di minoranza nel Comune di Carmignano che mettono in evidenza la precaria situazione del cimitero della frazione di Bacchereto. Cristian Giusti, Vito Tarantini, Roberto Rempi, Mauro Scarpitta e Christian Salvadori (eletti con la lista di centrodestra Tarantini sindaco) hanno preparato sul tema un’interpellanza al sindaco Doriano Cirri dove viene chiesto un intervento immediato per riportare quanto prima il cimitero in condizioni di sicurezza. La protesta si basa sulle segnalazioni arrivate dai cittadini che lamentano lo stato di degrado della struttura. In particolare, come si legge nell’interpellanza, i consiglieri dell’opposizione vogliono sapere “quali siano le intenzione del’amministrazione comunale in riferimento alla mancata manutenzione del cimitero di Bacchereto aggravata dalla presenza di fili dell’energia elettrica scoperti tra le tombe sul lato destro dello stesso, dall’incuria del terreno presente sulla parte sinistra, dalla mancanza di marciapiedi stabili sui quali è facile cadere e sui quale è difficile far scorrere le scale per i loculi più alti;
se esista una persona o un ente che curi il cimitero o, nel caso, se sia intenzione dell’amministrazione comunale conferire l’incarico per risolvere tale incresciosa situazione; le motivazioni per le quali è stata incaricata la ditta Elettri-Fer di Rignano sull’Arno per il servizio di gestione delle lampade votive, prima affidato a Consiag, con quali modalità e con quali costi”.

3 pensieri su “Carmignano, l’opposizione accusa: il cimitero di Bacchereto versa in uno stato di grave degrado e incuria

  1. quando lo gestiva la consiag, al compagno cirri andava bene? ma il cimitero faceva schifo lo stesso.

  2. Belle parole – ì conferimento dell’incarico – sembra già efficienza allo stato puro. Di sicuro la ditta di Rignano e l’ha tutte le carte in regola e andando a vedere sò convinto che modi e costi e sono rispettati e convenienti.
    Ma affidallo a un’elettricista dì posto che poi non solo e dee rispondere aì comune ma dee anche pigliare ì caffè ai barre in dove tutti e lo conoscono.