Il Pd si schiera a difesa delle Circoscrizioni: iniziativa in Regione e da domani raccolta firme a tutela del decentramento”

In un momento in cui i cittadini chiedono maggiori strumenti di partecipazione, il Pd si candida a guidare una battaglia in difesa del decentramento e dei Quartieri. Questo l’argomento al centro dell’iniziativa “Il decentramento non deve morire: difendiamo le Circoscrizioni e la partecipazione” protagonista ieri sera alla Festa democratica provinciale, in corso ai giardini di Narnali-Maliseti.  Sul tema si sono confrontati il consigliere regionale del Pd Fabrizio Mattei, la presidente della Circoscrizione sud Luisa Peris e il presidente della ovest Giovanni Mosca. Il dibattito è stato coordinato da Gabriele Alberti della segreteria provinciale, che è entrato subito nel vivo chiamando in causa  il ruolo della Regione Toscana. «Credo che di fronte a una prospettiva di abolizione delle Circoscrizioni, nel 2014 – ha affermato – la Regione debba farsi carico del problema e creare nuove forme di rappresentanza dei cittadini alla vita politica». Dal canto suo, Fabrizio Mattei, ha sottolineato «l’assurdità di una legge che abolisce la partecipazione nei Comuni al di sotto dei 250mila abitanti». «Entro l’estate saranno presentati gli indirizzi di una legge regionale – ha annunciato – sarebbe il primo segnale della volontà di una battaglia politica contro la previsione della Finanziaria che chiede l’abolizione degli istituti di decentramento amministrativo, cioè lo strumento di democrazia partecipata più vicino ai cittadini. Prato ha una lunga tradizione di partecipazione – ha ricordato – fu una delle prime città negli anni Settanta a dare un impulso secondo lo slogan “con noi governi anche tu”».
Tuttavia, la presidente della Circoscrizione Sud Luisa Peris ha fatto sapere di essere intenzionata fin da subito a farsi promotrice di una mobilitazione contro il taglio dei Quartieri: «Questo dibattito – ha detto – deve uscire dalle nostre stanze perché è in pericolo l’unico strumento di partecipazione in mano ai cittadini, il comune di prossimità. Da domani partirà una raccolta di firme a sostegno del decentramento che non deve essere eliminato, ma riformato e consegnato nelle mani dei cittadini che chiedono di poter partecipare alle scelte della politica così come è stato dimostrato con il recente referendum». D’accordo anche Mosca, che ha messo in evidenza «il fallimento totale di due anni di governo di centrodestra». «E’ come se questa giunta avesse chiuso le circoscrizioni prima del tempo – ha affermato  -  togliendo i vigili dai quartieri è venuto a mancare il controllo sul territorio e la vigilanza sulla viabilità».

Un pensiero su “Il Pd si schiera a difesa delle Circoscrizioni: iniziativa in Regione e da domani raccolta firme a tutela del decentramento”

  1. Signori non ci prendiamo in giro a voi vi brucia che dopo tanti di voi non hanno più una bella poltrona e non dite che lo fate per i cittadini visto che ve ne siete sempre fregati (escluso quando c’era da chiedere il voto).