Montemurlo, taglio del nastro al nuovissimo laboratorio informatico dell’Istituto d’Arte

A Montemurlo i giovani creativi, gli stilisti e i modellisti del futuro, da oggi hanno uno strumento in più per apprendere le ultimissime tecnologie in fatto di stilismo, modellismo, grafica e design. È stato inaugurato, infatti, all’istituto d’arte “U.Brunelleschi” di via Maroncelli a Oste il nuovissimo ed avanzatissimo laboratorio informatico, costato 14 mila euro, che permetterà agli studenti di lavorare direttamente sui programmi più diffusi ed utilizzati abitualmente nelle aziende della moda e del tessile. L’aula è stata attrezzata con otto postazioni Mac Apple con software creative suite design premium, con il pacchetto Adobe con Photoshop, Illustrator e altri applicativi, Poser software per stilismo e figurini vettoriali e otto postazioni Microsoft con software Futura Modellistica CAD.
Un vero e proprio “passaporto” per il lavoro, che i giovani diplomati potranno “spendere” per inserirsi più facilmente in questo settore, che spesso denuncia la distanza tra la preparazione scolastica e le reali esigenze della produzione. Un aspetto molto sentito anche dal sindaco, Mauro Lorenzini, che già da tempo, attraverso il progetto “Montemurlo next”, insegue l’obbiettivo di offrire reali chance d’occupazione a chi esce dall’istituto d’arte, carico di potenzialità creative e di voglia di fare.” Qui c’è il futuro del nostro distretto- ha sottolineato il sindaco, intervenendo all’inaugurazione del laboratorio- Il Comune farà il possibile per essere vicino alla scuola e alle sue esigenze. Noi dobbiamo essere all’altezza dei tempi per rimanere sul mercato e grazie a questo laboratorio i ragazzi avranno modo di apprendere tecniche e strumenti che certamente saranno loro molto utili per l’inserimento lavorativo.” Lorenzini ha inoltre, annunciato che lavorerà per riservare all’interno del Creaf uno spazio per la scuola  Grande soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore provinciale alla pubblica istruzione, Ambra Giorgi che ha sottolineato “Questo laboratorio avanzatissimo permette di creare un vero ponte tra scuola e lavoro e di mantenere così sul territorio le nostre migliori intelligenze.” L’inaugurazione dell’aula d’informatica ha rappresentato anche il passaggio di testimone tra la preside Maria Teresa Addabbo e il nuovo dirigente, Ivo Regoli, che da settembre, oltre al liceo linguistico e scientifico “C. Livi”, assumerà la guida anche dell’istituto d’arte di Montemurlo “Spero che questa scuola continui a crescere così come ha fatto negli ultimi quattro anni- ha detto la preside congedandosi – Sono felice di poter inaugurare questo laboratorio informatico avanzatissimo, ma questo non vuol dire che i ragazzi abbandoneranno l’abilità del disegno a matita. L’istituto d’arte offre un qualcosa che è più in linea con il lavorare oggi nel mondo del tessile e della moda” In Italia, l’istituto montemurlese è il secondo ad essere dotato di una così efficiente attrezzatura tecnologica, che permetterà ai ragazzi di sperimentare, di simulare tessuti, nuovi colori, tendenze e di fare schizzi tecnici per la realizzazione di un capo d’abbigliamento.

I commenti sono chiusi.