Cerca di rubare delle bici e ai poliziotti che lo denunciano dice: “Tanto lo sapete che vivo di queste cose”

Fermato per l’ennesima volta con tenaglie e saldatore, mentre si aggirava intorno ad alcune bici lasciate in strada, ha perso la pazienza e ha apostrofato così i poliziotti che lo stavano identificando: “Tanto lo sapete che vivo di queste cose!”. Protagonista un 47enne originario di Napoli e residente in provincia di Pistoia, volto ormai noto alle forze dell’ordine vista la lunga sfilza di precedenti che lo hanno portato ad essere arrestato e denunciato molte volte, sempre per furto. Ieri pomeriggio, intorno alle 16, l’uomo era nel Canto alle Tre Gore e stava armeggiando intorno ad alcune biciclette allucchettate in strada. I poliziotti di una Volante lo hanno subito riconosciuto e sono quindi andati a controllarlo, scoprendo che il 47enne aveva con sé una tenaglia metallica e un saldatore portatile. E siccome l’uomo non svolge nessun tipo di lavoro per i quali siano necessari questi attrezzi, ecco che gli agenti lo hanno denunciato per l’ennesima volta, in questo caso per il reato di possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso. Provocando la risentita reazione del diretto interessato.

4 pensieri su “Cerca di rubare delle bici e ai poliziotti che lo denunciano dice: “Tanto lo sapete che vivo di queste cose”

  1. A me ne hanno fregata una la scorsa primavera in zona mercato, chiusa con ben due lucchetti, nemmeno quelli hanno lasciato per terra. Gli ci mozzerei le mani con quelle tenaglie!!!!

  2. Vero! Fra i tre reati però bisognerebbe non conteggiarne qualcuno, evasione fiscale ad esempio.