Panariello riempie con 3mila persone piazza Duomo e porta in scena i suoi personaggi più popolari. In 400 per la serata su Gaber

L’attesa è stata molta ma ”Panariello non esiste”, uno degli eventi di punta del cartellone Prato Estate, andato in scena ieri sera nella cornice di piazza Duomo, ha fatto registrare il tutto esaurito, con oltre 3mila persone. Circondato da una scenografia imponente e da un accompagnamento musicale di alto livello, Panariello non si è risparmiato di fronte al “suo” pubblico che a sua volta ha sottolineato con risate e applausi scroscianti ogni attimo dello spettacolo.
Un lungo monologo per iniziare e poi ancora la satira politica, cosa non abituale per lui, fino ai tanti riferimenti alla realtà, soprattutto televisiva, con i talk show, la tv del dolore e i reality. Non sono mancati ovviamente i celebri personaggi: la signora Italia, il pr della discoteca di Orbetello, il piccolo Simone, fino ai più recenti come Luiji il ballerino brasiliano di Scandicci e Silvano vaia vaia con il quale si è chiusa la carrellata.
Un Panariello in splendida forma, che ha cantato e ballato divertendosi e facendo divertire, all’interno di uno spettacolo dai ritmi sempre molto alti e divertenti.
“Sono state due bellissime serate – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Anna Beltrame – 4mila spettatori per Battiato, 3mila per Panariello e oltre 400 per la serata dedicata a Giorgio Gaber alla biblioteca Lazzerini. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita di questi appuntamenti, a cominciare dallo staff dell’assessorato alla cultura. Ma la Prato Estate è tutt’altro che finita: il calendario riserva ancora appuntamenti da non perdere, fra tutti il concerto di Danilo Rea, tributo a De Andrè, il 26 luglio, e quello dei Igudesman & Joo il 3 agosto all’Anfiteatro del Centro Pecci”.

I commenti sono chiusi.