Auto fermata per un controllo, il passeggero passa i propri documenti al conducente che è clandestino: denunciati tutti e due

Probabilmente speravano di farla franca confidando nella loro somiglianza, ma l’occhio attento di un poliziotto in servizio alle Volanti non si è fatto ingannare e così due cittadini cinesi sono finiti nei guai. E’ successo poco dopo mezzanotte, quando una pattuglia della questura ha fermato una Golf che stava transitando in via Pistoiese. A bordo quattro cinesi, due uomini e due donne. Gli agenti hanno notato uno dei passeggeri sui sedili posteriori chinarsi in avanti verso il guidatore. Quest’ultimo, poi, alla richiesta di documenti ha consegnato ai poliziotti un passaporto e una patente di guida, intestati a un cinese di 26 anni residente a Reggio Emilia. Ed è stato  questo punto che il poliziotto ha notato qualcosa di strano. La foto sui due documenti, infatti, non corrispondeva al conducente. Era invece il ritratto del cinese seduto nei posti di dietro che, evidentemente, al momento del controllo aveva passato i propri documenti al conducente. Quest’ultimo, infatti, è risultato essere un 30enne clandestino in Italia e, pertanto, provo anche di patente. Così tutti e due i cinesi sono stati denunciati per il reato di sostituzione di persona, mentre il 30enne anche per guida senza patente.

I commenti sono chiusi.