Con “Live” l’arte incontra il rock al centro Pecci: la mostra resterà aperta fino al 16 settembre, stasera visita guidata gratuita

La mostra al Centro Pecci  ”Live!. L’arte incontra il rock”, che sta ottenendo un grande successo di pubblico e di critica, è stata prorogata fino al 16 settembre. Il ritorno dalle ferie diventa quindi il  momento perfetto non solo per i turisti, ma anche per tutti coloro che sono rientrati in città per visitare un’ esposizione particolarmente originale ed emozionante. Ogni mercoledì alle ore 21 si può usufruire della visita guidata gratuita. (Ingresso libero, ore 16-23. Chiuso il martedì)
“Live!” racconta l’incontro tra l’arte contemporanea e la musica rock, suggerendo come questi due linguaggi siano andati di pari passo nel contribuire alla definizione dell’universo culturale degli ultimi quarant’anni. Attraverso  dipinti, sculture, installazioni, video, LP, fotografie, riviste ecc. la mostra propone una lettura parallela di alcuni dei grandi appuntamenti dell’arte e del rock, partendo dal 1969 con l’ultima storica esibizione dei Beatles “Welcome to the Show” sul tetto della casa discografica Apple per arrivare al 2009 con Michael Jackson e il suo atto incompiuto: “This is it”, l’ultimo concerto, lo spettacolo che non c’è stato e che mai ci sarà.
E’ quindi un viaggio nel tempo che percorre quasi mezzo secolo di novità, sperimentazioni e ribellioni sia in campo musicale che artistico dove i protagonisti sono rockstar del calibro dei Rolling Stone, David Bowie, Sex Pistols, Bob Marley, Vasco Rossi, Nirvana, artisti come Andy Warhol, Robert Mapplethorpe, Sandro Chia, Jean-Michel Basquiat, Francesco Clemente e Keith Haring (tanto per citarne alcuni) e inoltre vari eventi di rilevanza internazionale come Woodstock (la madre di tutti i festival rock) oppure la mostra di Harald Szeemann “When Attitudes Become Form” che apre universalmente le nuove frontiere dell’arte contemporanea.

I commenti sono chiusi.