La prossima edizione di “Montemurlo Arte e Lavoro” sarà dedicata al tema della sicurezza e della prevenzione: il via il 16 settembre

Quelli di “Montemurlo Arte e Lavoro”, in programma dal 16 al 18 settembre prossimi, saranno tre giorni non solo dedicati al folklore e al divertimento, ma da quest’anno assumeranno un valore in più: un momento di riflessione sulla prevenzione dei rischi e degli infortuni sui luoghi di lavoro. Una scelta fortemente voluta dall’assessore alla promozione del territorio e dell’economia, Gianluca Giancaterino, anche in seguito ai due incidenti mortali avvenuti nei mesi scorsi nella zona industriale di Montemurlo.
“Come amministrazione abbiamo ritenuto importante approfittare di questa manifestazione (organizzata insieme alla Pro-loco), che ogni anno richiama migliaia di visitatori, per far riflettere ed informare quante più persone possibili sull’importanza del lavoro sicuro. Soprattutto in questo momento di crisi non dobbiamo abbassare la guardia: i lavoratori devono pretendere ambienti di lavoro sicuri e le aziende devono considerare quello della sicurezza un investimento prioritario.” Per questo “Montemurlo arte e lavoro” sarà aperta, venerdì 16 settembre alle ore 17 al Centro visite Il Borghetto, da un convegno dal titolo “Le buone prassi in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”, promosso dall’amministrazione comunale insieme al Tavolo tecnico provinciale sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (di cui fanno parte la Provincia, le associazioni di categoria, i sindacati, la Usl ed il Centro per l’impiego- Fil spa), a cui prenderà parte la vice presidente della Provincia, Ambra Giorgi, oltre che ad esperti del settore.
Il “lavoro”, declinato nei suoi vari aspetti, sarà il fil rouge anche di tutti gli altri eventi in cartellone. Sabato 17 settembre tornerà la sfilata di moda con gli abiti realizzati dalle studentesse dell’istituto d’arte “Brunelleschi”, un’occasione per riflettere sulle tematiche dell’occupazione giovanile. Dallo scorso anno, infatti, il Comune ha messo in piedi il progetto “Montemurlo next” che mira a creare un ponte tra il mondo della scuola e quello del lavoro, attraverso la valorizzazione della creatività e delle professionalità degli studenti dell’istituto d’arte, mettendole in contatto con il mondo produttivo locale per favorire lo sviluppo di giovani imprese. Infine, domenica 18 settembre la tradizionale festa in piazza con le bancarelle, la sagra del cencio e le dimostrazioni delle associazioni sportive sarà arricchita da stand informativi sulla prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro per sensibilizzare sul problema della sicurezza.

I commenti sono chiusi.