Vigile urbano fuori servizio sventa furto su un’auto e blocca il ladro: era un clandestino già espulso due volte

Un cittadino cinese senza permesso di soggiorno, ieri a Maliseti, è stato sorpreso a rubare in un’auto da un agente della polizia municipale di Prato in borghese e fuori servizio. A richiamare l’attenzione dell’agente sono state le urla di un cittadino albanese che aveva visto un uomo frugare nella propria macchina, da cui però non era riuscito a prendere niente. Per compiere il tentato furto il cinese si è servito di un cacciavite con cui ha forzato la portiera dell’auto.
L’agente  senza esitazione ha rincorso il ladro e si è assicurato che non si desse nuovamente alla fuga fino al sopraggiungere della pattuglia dei carabinieri, che ha proceduto con i rilievi fotosegnaletici del caso. Il cinese è stato successivamente riaccompagnato al Comando di polizia municipale dove gli è stato notificato il sequestro del cacciavite e degli altri oggetti in suo possesso, sulla cui proprietà sono in corso accertamenti, ed è stato denunciato per tentato furto e per violazione delle norme sull’immigrazione. In capo al cittadino extracomunitario sono emersi due decreti di espulsione, motivo per cui è stato messo a disposizione dell’Ufficio Stranieri della questura per le conseguenti pratiche.

I commenti sono chiusi.