Ciclismo, grandi nomi al via del Gp Industria e Commercio: a 7 giorni dal Mondiale ci saranno tutti gli azzurri di Bettini

La presentazione della corsa al Museo del Tessuto

Due grandi novità per la 66° edizione del Gran premio industria e Commercio di Prato 1° Trofeo Banca Popolare di Vicenza organizzata dalla Ciclistica Pratese 1927, in programma domenica 18 settembre con start alle 11,30 da via Valentini.
Domani, mercoledi 14 settembre, all’Art Hotel di Prato è stata organizzata una Cena di Solidarietà a base toscana (la quota di iscrizione sarà di 50 euro) e tutto il ricavato verrà utilizzato per sostenere la corsa. “Chiediamo a tutti gli sportivi pratesi e agli appassionati di ciclismo di partecipare per sostenere la corsa e per stare insieme ai nostri vecchi campioni del ciclismo – chiede Fabio Tarli, consigliere della Ciclistica Pratese 1927 – sarà una cena dove ci ritroveremo insieme per parlare di sport e soprattutto delle due ruote e per aiutare la nostra corsa”. Per informazioni Gianfranco 340.7145527 e Lando 347.8367556.
Nell’ambito delle novità si svolgerà anche la Gimkana delle tre generazioni dove correranno insieme nonni,genitori e figli che verrà disputata subito dopo la partenza nel piazzale adiacente la partenza con premiazioni sul podio della corsa. “Sono stati invitati tutti i ragazzi delle scuole insieme alle famiglie. Per chi vuole provare ad andare in bicicletta avrà questa opportunità – spiega Anna Vitale – il ciclismo mette insieme tante generazioni e questo è un modo per unire le famiglie nella stessa passione”.
Appena il tecnico della nazionale italiana Paolo Bettini diramerà i nomi della nazionale italiana che correrà ai prossimi Mondiali di Copenaghen in Danimarca si potranno svelare anche gli azzurri che  parteciperanno alla classica pratese. Tra i nomi azzurri ci sarà sicuramente Daniele Bennati (che potrebbe essere anche il capitano della spedizione azzurra) che tra l’altro ha vinto a Prato nel 2006. Certa la presenza anche di Vincenzo Nibali, Danilo Di Luca, Luca Paolini e Filippo Pozzato che ha alzato le braccia a Prato così come il campione italiano Giovanni Visconti. Da seguire anche il ritorno di Davide Rebellin protagonista nelle ultime gare dopo il periodo di sosta forzata.
Ad oggi presenti 11 squadre professioniste tra cui la Liquigas, Katusha Team,Farnese Vini-Neri Sottoli, Geox –Tmc, Acqua & Sapone, Colnago Cfs Inox, Androni Giocattoli, De Rosa Ceramica Flaminia, Miche-Guerciotti, D’Angelo & Antenucci Nippo, Amore & Vita. “La corsa è bella e tecnicamente valida – spiega Alfredo Martini, presidente onorario Federciclismo – arriva a una settimana dal Mondiale ed è una grande occasione sia per coloro che parteciperanno alla gara mondiale ma anche un modo per dimostrare di essere in forma per chi non è nella rosa prescelta. Sono  sicuro che sarà una grande gara con tanto pubblico che assieperà le salite del Seano e del Carmignano che mettono sotto pressione i corridori”.
Il percorso, duro e che fa selezione, non varierà con i suoi 178,6 chilometri. Dopo i primi quaranta km in pianura, la gara propone la salita che da Seano porta a Carmignano, che sarà ripetuta successivamente per altre otto volte, essendo al centro del circuito del Montalbano (Poggio a Caiano, Poggetto, Casa Rossa, Seano, Carmignano, La Serra, Comeana (variante), Poggio a Caiano) di 14,3 chilometri. Una volta ultimato l’ottavo giro i corridori raggiungeranno Fontanelle e Baciacavallo, quindi la deviazione verso il Macrolotto Due (via A. Moro, via Berlinguer, via Leonardo da Vinci) per raggiungere via Valentini e compiere i soliti due giri cittadini di appena due chilometri ciascuno. L’arrivo come la partenza all’altezza del Palazzo dell’Industria ed il via verrà dato alle 11,30 (quello ufficiale da Maliseti a mezzogiorno).
Per seguire la corsa in diretta si potrà utilizzare il sito della Ciclistica Pratese www.ciclisticapratese.com  dove si potranno avere tutte le informazioni sulla gara e radio corsa.

I commenti sono chiusi.