Consiag, Bernocchi al contrattacco: “Dalla Bugetti dichiarazioni sconvolgenti: la solita difesa a oltranza di una società che considera sua proprietà”

L'assessore Filippo Bernocchi

Dopo qualche giorno di tregua, torna a farsi incandescente il clima politico intorno alla questione Consiag. Alle parole dette ieri dalla segretaria del Pd Ilaria Bugetti, fanno così da contraltare quelle dell’assessore ai Rapporti istituzionali, Filippo Bernocchi, che non usa il fioretto nella sua replica. “Appaiono sconvolgenti – dice Bernocchi – le dichiarazioni del sindaco di Cantagallo, Ilaria Bugetti, relativamente a quanto riportato dai quotidiani, laddove afferma che non è stato bene risparmiare sulla manutenzione caldaie così come ha fatto il Comune di Prato. Ovviamente si tratta della solita (e risibile) difesa ad oltranza di quella che considera una società di sua esclusiva proprietà. E questo lo si coglie anche nel prosieguo delle sue argomentazioni quando intima al Comune di non vendere il Consiag. Quasi un grido di dolore a strenua difesa di un mondo fatto di privilegi e carrierismo politico. Si rassegni signor sindaco, non deciderà lei cosa fare del Consiag, sarà il consiglio comunale di Prato e la sua maggioranza a decidere. Con la attuale situazione di crisi economica e finanziaria e con le casse del Comune rese esangui dai saccheggiamenti degli anni passati (come ad esempio i contratti di Global Service con il gruppo Consiag) è dovere di ogni buon amministratore cercare risorse da impiegare nella città, nei servizi alle persone disagiate e alla crescita complessiva del nostro territorio con infrastrutture che aspettiamo tutti da decenni. E se ciò comporterà la cessione del Consiag con tutto il suo mondo di privilegi, carriere politiche e parentele, pazienza. Anzi meglio”.

23 pensieri su “Consiag, Bernocchi al contrattacco: “Dalla Bugetti dichiarazioni sconvolgenti: la solita difesa a oltranza di una società che considera sua proprietà”

  1. Visto che c’è assessore riesce a fargli sbloccare la famosa lista dei dipendenti, dato che in un’altro articolo la sig.ra Bugetti dice che “siamo gente per bene e responsabile” non ci vedo niente di male a rendere pubbliche questa lista.

  2. A questo punto meglio sparare grosso, almeno si è sicuri di fare centro, non parlo di quello che dice l’assessore che è come carta straccia, sia nei toni che negli argomenti.
    Non è che per caso ci sia di già un pool di persone che sono pronte a puciare il loro bel portafoglio nelle faccende CONSIAG…?? e questo lo dico da pratese che ritiene le cose del comune come cose sue, come dovrebbe essere per tutti, quindi trovo perlomeno sciocco vendere o svendere per fare cassa.
    Poi, sarà anche vero che le casse del comune sono vuote per via delle scelte fatte dalla precedente amministrazione, ma in verità sono vuote per colpa di quei cialtroni che hanno le stesse insegne partitiche dell’assessore e che governano il nostro Paese.
    Quindi voli un pelino più basso il nostro assessore, certe sue argomentazioni vanno bene per i Cenni boys e per i sostenitori di questa giunta, con il rimanente 50% e forse più del rimanente della popolazione di Prato, pur avendo trovato a più riprese cose che non andavano nelle precedenti giunte, certi discorsi non attaccano.

  3. Forse questo sperduto sostenitore di una inconsistente banda di amministratori, con i suoi interventi sempre pro Cenni, lasciano veramente stupefatti perchè non si riesce a comprendere da dove deriva questa difesa ad oltranza, senza mai dire cosa hanno fatto di bene per Prato, per la nostra Città,poichè questa giunta composta da persone cosi incompetenti e cosi lontani dai problemi della gente, riescono a convincere ( per fortuna sembra solo uno) che la sinistra ha danneggiato la città (e su questo sono disposto a confrontarmi anche se non sono di sinistra).
    Senza mai ammettere che la loro incapacità sta facendo sprofondare Prato in un baratro che difficilente avrà la forza di risalire.
    Questo è quello che Cenni e i suoi amici della giunta, stanna facendo:un disatro.
    Altro che sbavare come fa questo sperduto sostenitore, lanciando accuse e anatemi.

  4. Fidelio ti riscrivo una domanda che ti ho fatto in un’altro articolo e che forse non hai letto:

    # Simone Says:
    settembre 22nd, 2011 at 14:52

    Fidelio scusa visto che qualunque cosa faccia questa giunta per te non ha nessun merito per favore ci dici qualcosa di veramente utile che hanno fatto i precedenti amministratori (tuoi compagni) tanto per avere un metro di paragone.

    Grazie

  5. queste municipalizzate sono state da sempre un serbatoio di incarichi lautamente remunerati, ovviamente per ‘meriti’ di appartenenza politica, di assunzioni degli amici e degli amici degli amici e di inefficienza ripianata dai trasferimenti dalle casse comunali, sempre puntuali mentre i normali fornitori si sentivano rispondere che le loro fatture erano ferme da mesi per mancanza di liquidità….e ancora si ha il coraggio di difendere un sistema parassitario che ha succhiato risorse per decenni?

  6. Posto quello che ho scritto dall’altra parte, errori compresi.
    Può non piacere ciò che scrivo e che penso, ma le mie parole hanno perlomeno la stessa valenza delle vostre.

    21. fidelio Says:
    settembre 22nd, 2011 at 16:57
    Simone, da 40 anni vivo a Prato, l’elenco sarebbe veramente lungo, delle cose fatte per bene intendiamoci, perchè di come sono state fatte, assunzioni, cose strane ne ho viste tante, ma dimmelo tu qualche cosa che hanno sbagliato negli anni che hanno governato.
    A me in 40 anni è sempre stato garantito il pasto per me e i miei figli, intendiamoci non dal comune…!!! ma dal cosidetto modello Prato, che poi sia andato tutto in malora e per qualche tempo abbia patito è cosa normale che può succedere a tanti (purtroppo), ma anche qui la colpa non è certo della giunta, i paesi che ci fanno concorrenza (nel tessile per esempio)sono pieni dei macchinari spediti dagli industriali pratesi che hanno venduto o delocalizzato
    o vogliamo dare la colpa di questo alla giunta di Prato..??forse i cinesi..?? ma di già la questione è stata ampiamente sviscerata, io rimarrrò sempre convinto del ricatto fatto da chi dava il lavoro ai cinesi alle varie giunte, è vero che hanno sbagliato, e se invece avessero scelto il male minore..?? è troppo presto forse per esaminare storicamente questo momento che sta vivendo Prato, quindi io non me la sento di dare addosso a nessuno ne tantomeno mi sento di lodare lo stellone da sceriffo che si è messa questa giunta, bada bene anche io sono per la regolarità, ma inutile andare in un solo senso, tutto l’evaso che c’è a Prato va combattuto, tutto il nero va combattuto, a me non me frega nulla se prendono il cinese e lasciano liberi gli altri di evadere, o solo noi italiani abbiamo il “diritto” di farlo, come qualcuno sbandiera in questo sito.
    Io bado al sodo, ho ricevuto in 40 anni tutto ciò di cui ho avuto bisogno, nidi, scuole, mense, sono stato curato, i miei cari sono stati curati, insomma ho e ABBIAMO ricevuto tutti parecchio dalle passate amministrazioni, adesso dimmelo tu che cosa ci stanno dando quelli della nuova giunta, ad una sessantina di persone di sicuro manca il lavoro e all’erario diversi milioni di euro, a me e al resto della popolazione non lo so, è troppo presto per dirlo, politicamente hanno sdoganato tutto il sudicio che girava nascosto per Prato, in tema di servizi non si sa, dipende da che cosa faranno PDLlini leghisti e altri sciagurati che ci governano a livello centrale, comunque per ora tanto chiasso e tante polemiche ma fatti davvero pochi.
    Io e tanti come me invece sono qui a dimostrare che cosa ha saputo fare (di buono) negli anni passati la sinistra.
    Poi io non sono compagno a nessuno, non sono iscritto a nessun partito, ho idee di sinistra, punto, quindi lascia fare il “compagni”
    non che mi dia fastidio ma se lo usi come dispregiativo mi incazzo, non vorrei dover chiamare tutti quelli che la pensano in maniera diversa dalla mia “camerati” verrebbe solo fuori del gran casino per niente e qui non siamo chiamati a fare casino ma a discorrere anche animatamente ma solo a discorrere.

  7. Mi rimane qualche cosina da dire, a me fanno letteralmente vomitare tutte le assunzioni che sono state solo per clientelismo, sono al corrente come tutti di vere e proprie porcherie, specialmente fatte in anni passati.
    Nonostante tutto io non mi fido di altri, guardo al buono che è stato fatto e al chiaroscuro con cui mi si presenta questa giunta.
    Ho sempre dubitato di chi urla le sue idee, di chi si fa scudo con la derisione per contestare il lavoro degli altri, i discorsi che leggo da assessori di questa giunta vanno bene per i comizi, vanno bene per le sezioni di partito (o come si chiamano quelli del PDL e Lega) quando si parla della nostra città, anche se si ha ragione, si tiene un tono più basso, non si fanno proclami e non si annunciano vittorie (oltretutto fino ad ora inesistenti)altrimenti quello che potrebbe sembrare agli occhi dei sostenitori della giunta Cenni una seppur traballante “moral suesion” potrebbe diventare una corposa e grezza “cialtron suesion”.

  8. Fidelio ti riscrivo una domanda che ti ho fatto in un’altro articolo e che forse non hai letto:

    # Simone Says:
    settembre 22nd, 2011 at 14:52

    Fidelio scusa visto che qualunque cosa faccia questa giunta per te non ha nessun merito per favore ci dici qualcosa di veramente utile che hanno fatto i precedenti amministratori (tuoi compagni) tanto per avere un metro di paragone.

  9. Fidelio e il comico….accoppiata da urlo, meno male che i cittadini si sono svegliati dopo 60 anni di torpore…..e se carlesi, bugetti e c. continuano a spararle grosse, credo che all’opposizione ci rimarranno fortunatamente per molto tempo.

  10. Buongiorno a tutti, è tornata la talpa…
    Vedo che Simone non è cambiato per niente, continua a fare la stessa domanda per far innervosire Fidelio. Meglio rifar la domanda che capire cosa dice l’altro (anche se ci mette tutte le meningi non lo capisce), si fà prima e si ottengono risultati migliori.

    Visto che c’è la destra al “potere”, parliamo di cosa han fatto loro, mi sembra più giusto.
    Devo dire che riconosco a Cenni il merito di aver riasfaltato alcune vie di prato, tra cui via ciliani. Per questo dico grazie CENNI e grazie alle IENE!!! Eh si grazie Iene, perchè se non era per il programma Mediaset col cavolo che il sindaco tappava le buche. Da quando sono venute a prato a fare le riprese e ad intervistare il sindaco (visto con i miei occhi) guarda caso son partite le gare per rifare le strade e il servizio non è mai andato in onda…

    Basta non dico altro, chi ha un minimo di cervello tragga le proprie conclusioni…

  11. Cara talpa perchè dovrei cambiare quando ci sono persone come fidelio e come te che qualunque cosa faccia questa giunta è sbagliata, se vuoi puoi aiutare fidelio a elencare le cose che ha fatto la sinistra per Prato, altrimenti vi dimostrate (come sempre buoni) solo a criticare.

  12. Adesso abbiamo la talpa…..e sà andà di nulla, poveri sinistri come vi siete ridotti, cara talpona, elencami cosa ha fatto la giunta romagnoli in 10 anni, oltre ad averci riempito di cinesi senza un minimo di controllo….dimenticavo, erano minimo 10 anni che le strade a Prato non venivano rifatte.

  13. Io ho detto a più riprese che cosa hanno fatto le giunte precedenti, ho dato anche una visione, seppur semplice, dei motivi per cui sono successe alcune cose, vedi la faccenda cinesi.
    Li si che non ho mai avuto risposte valide, ho anche criticato aspramente alcune “pecche” delle precedenti amministrazioni, ma niente, si preferiscono le battutine, il chiamare “compagni” o “sinistri” quelli che non la vedono come loro.
    Io cose ne ho scritte tante, ho dato a più riprese una visione semplicemente diversa, ma con dati di fatto, specialmente sulla faccenda cinesi, ma niente si continua a dare la colpa solo alle amministrazioni precedenti, che credo abbiano avuto un comportamento troppo permissivo, ma che in definitiva sono stati per certi versi costretti a farlo.
    Adesso che siamo in piena crisi invece, tutto quello che teneva lontano il problema cinesi è venuto a mancare, e gli sceriffi abbondano, che vi piaccia o meno il problema è nato da gente che spingeva per avere dei guadagni dall’immissione di tanta mano d’opera a buon mercato, oltretutto gestita in proprio dai cinesi con le loro ditte sgangherate, ma che hanno portato guadagni altissimi per gli italiani coinvolti, adesso e solo adesso che i cinesi si sono fatti furbi e fanno da soli, adesso che la pecunia guadagnata alle spalle degli altri è venuta in gran quantità a mancare si urla al problema cinesi, che vi piaccia o meno è questa la realtà.
    Certo il problema esiste, certo fanno bene a fare accertamenti, fanno molto bene a fare tutto quello che fanno, ma non dite che stanno ripulendo la città, non dite che stanno mettendo mano al lassismo delle precedenti amministrazioni è semplicemente una parte di imprenditori che fino a qualche tempo fa guadagnava, adesso non guadagna più e vuole epurare un ramo che adesso loro giudicano “secco” sono entrati a vario titolo in politica e urlano il loro disappunto, solo che lo fanno avendo in mano il potere che gli dà l’essere a capo di un comune grande come quello di Prato e credetemi prima o poi i danni si vedranno eccome.
    Che Prato finisse in mani diverse ce lo potevamo anche aspettare, ma che finisse in mano a coloro che hanno sempre combattuto contro Prato come città libera e fondata sul lavoro di tanta gente semplice forse era al di la di ogni più nera previsione, fatto stà che è successo, stanno saltando via via tutti i capisaldi che ci hanno negli anni portato ad esempio, sta nascendo un modo gretto e qualunquista di fare politica, chiunque sia in grado di mettere insieme due frasi dette o scritte sputa sentenze di tutti i tipi, alcuni, i più bravi,i più svagati, quelli che hanno capito, portato avanti o semplicemente accettato quello di cui scrivevo sopra, stanno cavalcando questa ondata di (scusate il termine) scemenze, si sono candidati, hanno vinto e adesso governano.
    Lo fanno sicuramente con i titoli per farlo, hanno vinto ed è bene che lo facciano, ma chi li sostiene guardi più in profondità, non c’è niente al di la dei tanti proclami e dei tanti scoop veri o preunti.
    E’ come l’asfaltare le strade, io vivo qui da 40 anni, ne ho viste fare di nuove, ho visto quelle nuove scipuparsi ed essere riasfaltate, ho visto le toppe che hanno fatto sulla declassata per esempio, vorrei sapere quanto sono costate e quanto dureranno, ma certo è più importante dare un segno, non importa se questo segno è fatto con un gessetto e se alla prima acqua andrà via.

  14. BASTA CON QUESTI ATTACCHI POLITICI ALLA SINISTRA VOI DELLA DESTRA SIETE UN BRANCO DI INVIDIOSI PENSATE SOLO A FARE GUERRA ALLA PARTECIPATA, MI PARE O DA QUANDO C’E IL SINDACO SASCHINO PRATO GLOBALMENTE E’ PEGGIORATA
    VOI AVETE SOLO INCAMERATO PROGETTI MA FATTI CONCRETI NIENTE NIENTE NIENTE

  15. Dai fidelio non mi puoi far credere che quelli che hanno guadagnato dai cinesi sono tutti di destra.

    Dimmi i proprietari dei tanti lanifici che hanno chiuso e subito si sono trovati una bella concessione edilizia per costruire appartamenti e villette sono tutti di destra ??

    Chi doveva controllare i flussi degli immigrati e se ne è fregato e quando succedeva qualcosa diceva che andava tutto bene e che i cinesi non erano un problema chi era la destra o la sinistra ???

    Consiag un’unica società che gestiva benissimo acqua e gas per cosa è stata smembrata in 16 società diverse (ognuna con presidente e consiglio di amministrazione) se non per trovare posto hai politici trombati.

    Io penso di essere obbietivo e quando vengono fatte delle cazzate da destra o sinistra le critico, ma che tu mi voglia far credere che i cinesi, l’illegalità, la deliquenza, le periferie lasciate sole a se stesse siano un problema dovuto all’ammistrazione che è in carica da 2 anni e mezzo mi sembra un pò grossa.

  16. Ancora una volta mi sembra non sappiate leggere, io prima di tutto dico quello che non mi è piaciuto e dicendo così mi riferisco alle passate giunte.
    Poi dico le mie impressioni, peraltro supportate da discorsi non campati per aria, sui vari problemi che hanno afflitto Prato e si
    secondo me se la giunte precedenti sono state troppo permissive lo sono state in misura uguale con i ricchi industriali pratesi, vatti a rivedere gli accordi che sono stati fatti per i vari macrolotti tra giunte e gli industriali, ti accorgerai che adesso i capannoni sono pieni di cinesi e che a noi è rimasto lo “scannarci” qui, dentro a questo sito (per esempio), mentre, alcuni o molti industriali, che ne frattempo si sono votati all’immobiliare prosperano, dopo avere venduto i macchinari all’estero o dopo avere delocalizzato forse sono anche entrati, o hanno fatto entrare loro uomini in politica per la caccia alla strega di moda e cioè il cinese.
    Non mi stancherò mai di ripetere che a me sta bene che si faccia della legalità una bandiera, basta che venga fatta per tutti in eguale maniera, basta che si smetta di dare la colpa solo alla parte politica avversa, insomma mi basterebbe un pelino di serietà in più e qualche strombazzamento di meno.
    Poi per quanto riguarda i posti regalati come se piovesse sono perfettamente d’accordo e sono d’accordo, quando trovati, a levargli la poltrona di sotto il sedere, ma svendere quello che di buono è rimasto del Consiag no, assolutamente no.
    Stai sicuro che a qualcuno leggendo questi post gli si drizzeranno i capelli in testa e mi aspetto che chi ne sa più di me, chi è più capace di me, chi è più addentro di me, faccia di alcune parole scritte qui dentro la base di partenza per stoppare in qualche modo questa deriva qualunquista di Prato, che poi ci sia da lavorare parecchio è fuor di dubbio e certamente questa giunta una volta cambiati certi atteggiamenti può fare il lavoro per cui è stata eletta, magari prendendo spunto da cose proposte anche da altri che pur non avendo le stesse idee vogliono riportare la nostra città ai vecchi sfarzi e non intendo vecchie giunte, ma idee, soldi, capacità, innovazione, cultura che giravano per Prato.

  17. Speriamo che gli fischino gli orecchi a un pò di gente e vediamo se si ricordano (destra e sinistra) che sono loro che lavorano per noi, non il contrario.

  18. Stesse persone, stessi partiti e stesso modus operandi. Lo stato di salute politica della nostra città può essere fedelmente descritto da una celebre frase di G. Orwell tratta dallo scritto “La Fattoria degli Animali”:
    “Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due.”

  19. Io so perfettamente quali sono gli animali e quali sono gli uomini, ma già qualcuno ha risposto dicendo che di animali non ne esistono più in Prato, pardon, lui non ha usato la parola animali e io mi scuso con gli animali se li paragono a certi esseri umani :)

  20. Sà andà di nulla, si tira fuori anche i maiali….chi più maiali dei politicanti….. :-)

  21. A dire la verità non mi riferivo ai “maiali” di cui ho il massimo rispetto, sia quando sono nel piatto che quando grufolano mangiando in attesa di finirci (questa però è una battutaccia).
    Io mi riferivo ad altri animali che vengono normalmente definiti “maiali” e che alcuni dicono non esistere più.