Degenera la lite nel capannone cinese: ferito a colpi di mannaia il giovane figlio dei titolari

Ancora un grave fatto di sangue all’interno della comunità cinese. L’ennesimo di una serie che sembra non finire mai. Stamani poco dopo le 11, un giovane cinese è stato ferito a colpi di mannaia all’interno della ditta gestita dai genitori, in via Borselli a Grignano, non lontano dal Korner Cafè. Fortunatamente i colpi non sono andati in profondità e il giovane non è in pericolo di vita. Sul posto, insieme all’ambulanza del 118, si sono subito recate le pattuglie delle Voalnti che ora sono sulle tracce degli aggressori, fuggiti subito dopo il ferimento. A quanto pare tutto sarebbe nato al culmine di una lite, dovuta probabilmente a questioni legate all’ambito lavorativo. Un uomo, probabilmente un operaio della ditta, ha affrontato i titolari, avanzando ldelle rivendicazioni. In breve la discussione è degenerata e ha coinvolto anche il figlio dei titolari, intervenuto a difesa della madre. Ad un certo punto è saltata fuori una grossa mannaia con la quale l’uomo ha colpito il ragazzo. I fendenti lo hanno ferito alla testa e a un labbro. L’arma è stata recuperata dalal polizia che sta cercando l’aggressore.

Un pensiero su “Degenera la lite nel capannone cinese: ferito a colpi di mannaia il giovane figlio dei titolari

  1. il sindacato italo-cinese si chiama mannaia….altro che i nostri sindacati buoni solo per incassare