I prototipi innovativi di Rethinking the Product esposti al Pecci in attesa di volare a Londra per il 100% Design

Un orto a misura di abitazione che si sviluppa in verticale, una carta da parati ecologica in Cardato Regenerated CO2 Neutral, una lampada capace di attutire l’inquinamento acustico di un ambiente, un pratico contenitore per abiti munito di “oblò”. Sono alcune delle idee tradotte in realtà dalle imprese che hanno partecipato a Rethinking the Product, che quest’anno torna con un bagaglio ricchissimo di esperienze e prototipi nel campo dell’interior e product design. Ancora una volta le imprese di settori diversi sono state stimolate a lavorare in sinergia, a cimentarsi nella realizzazione di qualcosa di nuovo, a sperimentare materiali e tecniche lavorative, a ripensare l’uso e la forma di prodotti tradizionali.
Il progetto ideato e sviluppato dalla Camera di Commercio di Prato, forte anche del riconoscimento degli European Enterprise Awards, è così giunto al debutto della sua quarta edizione. La presentazione dei 45 nuovi prototipi, frutto del lavoro creativo e della collaborazione di 37 aziende e di 9 designer, avverrà stasera martedì 6 settembre, alle 18, al Museo Pecci. Dal 22 al 25 settembre saranno esposti al 100% Design di Londra, manifestazione internazionale dedicata al design.
Quest’anno il laboratorio di innovazione, aggregazione e marketing sui mercati internazionali Rethinking the Product ha potuto contare sulla collaborazione delle Camere di Commercio di Pistoia e di Pisa, e sul contributo di Toscana Promozione.
“Ancora una volta Rethinking the Product ha stimolato le aziende a fare squadra, a lavorare in sinergia – commenta Carlo Longo, presidente della Camera di Commercio di Prato – In più, in questa edizione, è stato dato ampio spazio alle idee di giovani designer. I temi dell’aggregazione e dei giovani, d’altronde, sono fra i principali ingredienti della crescita. Rethinking the Product lancia un messaggio anche in questa direzione”.

I commenti sono chiusi.