Nei guai coppia di arzilli “Bonnie&Clyde”: marito e moglie ultrasettantenni denunciati per ricettazione

Taccheggiatori scatenati a Prato negli ultimi giorni. I carabinieri ne hanno sorpresi ben quattro, due dei quali sono stati denunciati per ricettazione, mentre gli altri due per furto. Singolare il caso che ha visto protagonisti una coppia di arzilli habituè del crimine: un 74enne e una 75enne, marito e moglie, entrambi pratesi e già pregiudicati. I militari li hanno sorpresi mentre erano in possesso di alcuni oggetti di bigiotteria risultati rubati all’interno di un esercizio commerciale dei Gigli. I due sono quindi stati denunciati per ricettazione, mentre la donna è stata denunciata anche per aver fornito false generalità.
Un giovane di 27 anni di Agliana, invece, è stato sorpreso all’interno del Decathlon del Parco Prato mentre tentava di rubare un orologio dal valore di 200 euro. Infine un rumeno di 37 anni, già pregiudicato, è incappato nella vigilanza dell’Esselunga che lo ha fermato mentre cercava di uscire senza pagare circa 100 euro di prodotti alimentari.

I commenti sono chiusi.