Poliziotti in campo per ricordare un collega scomparso: va alla Mobile il primo Memorial Lorenzo Musacchio

Un torneo di calcetto per ricordare un amico e un collega troppo presto strappato alla vita da un male incurabile. I poliziotti della questura di Prato per una volta hanno tolto le divise e i distintivi per indossare pantaloncini corti e scarpette. In palio c’era il primo Memorial Lorenzo Musacchio, dedicato al poliziotto della Squadra mobile scomparso esattamente un anno fa a soli 39 anni, lasciando due figlie in tenera età. E sono stati proprio i suoi colleghi della Mobile a vincere la coppa battendo in finale la rappresentativa della Divisione di polizia amministrativa. Il punteggio finale è stato un pirotecnico 4-3 di messicana memoria. In tutto sono state otto le squadre composte da agenti in servizio a Prato che per tutto il mese di settembre si sono affrontate sui campi dello Sporting Club Mezzana. Ieri sera, al termine del torneo, si è svolta la premiazione alla presenza del questore Filippo Cerulo e del capo della Squadra Mobile Francesco Nannucci. A consegnare la coppa è stata il sostituto commissario Maria Giulia Serra, moglie di Musacchio, anche lei in servizio presso la questura. La funzionaria, non senza commozione e con vicino le due figlie, ha ricordato come anche Lorenzo fosse un appassionato di calcetto e che avrebbe quindi certamente partecipato con entusiasmo alla competizione.

Un pensiero su “Poliziotti in campo per ricordare un collega scomparso: va alla Mobile il primo Memorial Lorenzo Musacchio

  1. grandissimi e i migliori sono stati!!perfetti in tutto!!!e conlipmemti anche te,Sabrina,eri uno splendore vestito,trucco,capelli: stupendi!eri sicuramente orgogliosa del tuo Paolo,e sono sicurache anche la piccola Lunita lo e8 stata !Un abbraccio!