Prova a spostare il materiale edile sottoposto a pignoramento: imprenditore di 56 anni finisce nei guai

Il giudice aveva ordinato il pignoramento del materiale edile conservato in un fondo in via del Malfante, a causa della morosità del proprietario del materiale stesso. Ma ieri mattina l’uomo, un 56enne originario di Napoli ma residente in provincia di Pistoia, si è presentato ugualmente davanti al terreno, ha aperto il cancello e ha fatto entrare una squadra di tre uomini (due italiani e un rumeno) con l’incarico di caricare tutto il materiale su un camion e poi portarlo via. L’operazione non è però sfuggita alla proprietaria del fondo, che ha in corso una causa civile proprio con il 56enne. Così la donna ha chiamato il 113 e ha fatto intervenire una pattuglia delle Volanti. I poliziotti hanno quindi fatto tornare sul posto il 56enne e, dopo aver acquisito tutti gli atti documentali, lo hanno denunciato per il reato di sottrazione di materiale sottoposto a pignoramento. Poi, gli stessi agenti, hanno imposto ai tre operai di scaricare nuovamente dal camion il materiale già preparato per il trasporto, e di risistemarlo dove si trovava. In tutto si tratta di 201 montanti in ferro, 117 piani di lamiera e 150 giunti di sostegno.

I commenti sono chiusi.