Stranieri “animano” la giornata delle forze dell’ordine: uno stende a pugni un dipendente Cap, un altro si spoglia ai giardini davanti a mamme e bambini

La giornata di ieri è stata caratterizzata dalle intemperanze di alcuni stranieri,e non solo, che hanno creato non pochi problemi di ordine pubblico. Complice, in almeno tre casi su quattro, l’abuso di alcol. L’episodio più grave si è verificato poco dopo le 15 in piazza Stazione, negli uffici della Cap. Qui un rumeno di 50 anni ha avuto un violento alterco con un dipendente dell’azienda di trasporti, finché non lo ha steso con un violento pugno che ha fatto rovinare a terra il poveraccio. Il dipendente Cap, che ha 49 anni, sulle prime ha anche perso conoscenza, al punto che si è temuto il peggio. Portato in ospedale con un’ambulanza, è stato poi giudicato fuori pericolo e guaribile in 25 giorni. Il rumeno, non contento di quello che aveva fatto, ha continuato con le sue intemperanze ed è dovuta intervenire una Volante per calmarlo. Con sé aveva anche un coltello multiuso. Alla fine lo straniero è stato denunciato per resistenza e lesioni a incaricato di pubblico servizio oltre che per porto ingiustificato di oggetti atti all’offesa.
Verso le 18, invece, un marocchino di 26 anni completamente ubriaco si è denudato nei giardini di via Medaglie d’Oro, incurante della presenza di altre persone, tra i quali moltissimi bambini. I poliziotti della Volante sono quindi intervenuti subito, trovando il maghrebino, ancora con pantaloni e slip abbassati. L’uomo era in evidente stato confusionale, è stato caricato sulla Volante e portato in questura dove è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico e poi sanzionato per l’ubriachezza molesta. Infine, visto che era clandestino, è stato portato all’Ufficio immigrazione per l’espulsione. Sempre i poliziotti, verso le 19.40, hanno fermato un marocchino che, mentre si trovava all’angolo tra via Strozzi e via Filicaia, alla sola vista delle divise era scappato, spintonando gli agenti. Bloccato, il 30enne ha giustificato la sua reazione con il fatto di aver bevuto troppo. E’ stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.
Infine, per chiudere questa serie nera, nella serata di ieri una pattuglia di carabinieri è dovuta intervenire per una persona ubriaca – stavolta un italiano, 41enne di Pistoia – che stava mettendo a soqquadro una profumeria. L’uomo è stato allontanato ma, fatti pochi passi, si è messo a urinare nel mezzo della strada, beccandosi così una denuncia per ubriachezza molesta e atti contrari alla pubblica decenza.

5 pensieri su “Stranieri “animano” la giornata delle forze dell’ordine: uno stende a pugni un dipendente Cap, un altro si spoglia ai giardini davanti a mamme e bambini

  1. Ma portarli via con la forza e arrestarli no eh? invece gli si da una bella pacca sulle spalle e via..
    dove andremo a finire..

  2. A chi va bene che restino quì queste persone se li portano in casa e se li campano loro altro che discorsi buonisti, altrimenti non vedo perchè li dobbiamo sopportare ancora ci siamo rotti di tenere tutta questa zazzumaglia a giro a fare quello che vogliono

  3. la super lega un dovea mandarli tutti a casa; certo un mandano in galera i vari milanese e romano che misembra siano un tantino più delinquenti…..

  4. barchetta o aereo e arrivederci.
    L’illusione che non tutti tendano alla violenza ormai è svanita.
    Sarebbe anche arrivata l’ora di rimettere a posto un pò le cose.