Alla Lazzerini inaugura oggi “Soglie”: Giovanni Nuti mescola pittura, scultura e poesia in un mix intrigante

L’assessorato alla Cultura del Comune di Prato, con la collaborazione della Associazione Terrena, propone, da oggi 28 ottobre al 11 dicembre, nella Galleria espositiva della Biblioteca Lazzerini, una mostra di opere di Giovanni Nuti dal titolo “Soglie”. Si tratta di lavori in cui pittura, scultura e poesia intrecciano i loro destini; emblematico è il riferimento alla poetica di Rilke. “Soglie” sono allusioni ad un altrove che l’artista pone a proprio fondamento. L’iniziativa è inserita nel progetto “Nuti a Prato”, che prevede la contemporanea esposizione di pittura del fratello Francesco, all’Opifico JM, ed altre iniziative a lui dedicate. La mostra sarà inaugurata oggi venerdì 28 ottobre, alle 18.
Giovanni Nuti vive e lavora a Prato. Alla professione di medico, specializzato in omeopatia, fino dagli anni settanta ha affiancato una ricerca artistica articolata tra arti figurative, musica e poesia. Ha realizzato colonne sonore per i film di Franco Colella, JanPierre Durier, Fabrizio Ugo Giordani, Francesco Nuti, Enrico Oldoini, Maurizio Ponzi e Giovanni Veronesi; commenti musicali per il teatro di Mario Rellini. Nel 1986 gli viene assegnato il “Ciak d’Oro” per la migliore canzone originale del film “Tutta colpa del paradiso”; nel 1987 il “Nastro d’Argento” per la migliore musica originale del film “Stregati”. Come pittore ha al suo attivo mostre personali e collettive. La mostra è visitabile negli orari di apertura della biblioteca: lun. 14-20,30; mar. mer. ven. sab. 9-20,30; giov. 9-23; dom. 9-13

Un pensiero su “Alla Lazzerini inaugura oggi “Soglie”: Giovanni Nuti mescola pittura, scultura e poesia in un mix intrigante