All’Unione il direttore del Centro Studi Confindustria incontra gli imprenditori per fare il punto sulla situazione economica italiana

Qual è il reale quadro della situazione economica italiana, quali i rischi e le possibilità di una solida ripresa? Quanto è effettivamente critico il contesto internazionale e che esiti può avere nel breve termine e in tempi più lunghi? Sono queste le domande-chiave che occupano i pensieri degli operatori economici; domande a cui si stenta a trovare una risposta per il diffuso (e spesso motivato) scetticismo sull’obiettività in materia dei soggetti politico-istituzionali o comunque portatori di interessi specifici.
L’Unione Industriale Pratese ha pensato di fornire ai propri soci un supporto per capirne di più, organizzando per oggi giovedì 6 ottobre alle ore 15 un incontro con il Centro Studi Confindustria. Soggetto di riconosciuta autorevolezza e indiscusso rigore scientifico, la struttura di Confindustria preposta agli studi è certamente dalla parte delle imprese ed ha come suo principale obiettivo quello di fornire gli strumenti più attendibili ed utili ad orientare le loro strategie.
Sarà lo stesso direttore del Centro Studi Confindustria, Luca Paolazzi, a rapportarsi con le industrie pratesi, a fornire loro elementi conoscitivi ed a mettersi a disposizione per ricevere domande e richieste di approfondimento. La congiuntura economica e finanziaria internazionale; la situazione dei mercati, dei consumi e del credito; le previsioni sugli scenari futuri; la situazione della competitività dell’Italia e le possibili misure per potenziarla ed incoraggiare la crescita saranno le linee direttrici dell’incontro di domani.

I commenti sono chiusi.