Blitz in una palazzina di via Zipoli: scoperti bisca, affittacamere e internet point abusivi. Nel parapiglia ferito un poliziotto

Una bisca clandestina, un affittacamere e un internet point abusivi. È quanto ha scoperto la polizia in una palazzina di via Zipoli, ispezionata nell’ambito dei controlli per contrastare il gioco d’azzardo. All’interno di un appartamento gli agenti hanno trovato una stanza adibita ad internet point e quattro sale per la bisca clandestina, con tavoli da gioco, carte da poker e mahjong, che sono state sequestrate assieme a 5500 euro di puntate. Ben 26 i cinesi trovati all’interno dei locali; gli agenti ne hanno denunciati sei per il reato di gioco d’azzardo aggravato dallo stato di clandestinità. L’appartamento è stato sequestrato.
I controlli si sono poi estesi agli altri piani dell’edificio, riscontrando la presenza di un’attività di affittacamere abusivo, per la quale è stato informato il comando della polizia municipale. Fra i sei cinesi presenti, di cui tre clandestini, c’era anche un 44enne colpito da ordine di carcerazione, che è stato fermato. Durante i controlli, in via Zipoli si è creato un assembramento di orientali, che ha richiesto l’intervento delle Volanti. Al momento del blitz nella bisca, alcuni cinesi hanno tentato la fuga spintonando gli agenti. Un poliziotto è stato portato al pronto soccorso e ha riportato contusioni guaribili in 10 giorni.

I commenti sono chiusi.