Detenuto evade mentre si trova nel parcheggio del tribunale: catturato dopo poco mentre fugge con ancora le manette ai polsi

Rocambolesco tentativo di evasione di un giovane detenuto libanese di 19 anni che, stamani verso le 10.30, è riuscito a scappare mentre gli agenti di polizia penitenziaria lo stavano facendo salire sul furgone dopo  un interrogatorio in tribunale. La fuga è avvenuta all’interno dell’area del palazzo di giustizia e il giovane, dopo essersi divincolato dalla presa degli agenti e averli colpiti, è fuggito con ancora le manette ai polsi, scappando in direzione della ferrovia e del Bisenzio. L’allarme è scattato immediatamente e nel giro di poco alcune pattuglie delle Volanti si sono messi sulle tracce del fuggitivo. E nel giro di mezzora il ragazzo è stato localizzato: stava camminando lungo i binari della ferrovia all’altezza dell’Interporto. I poliziotti lo hanno raggiunto e lui, probabilmente stremato per la fuga, non ha opposto resistenza. Nei suoi confronti è scattato un nuovo arresto per i reati di evasione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il 19enne si trovava in carcere da tre giorni dopo essere stato arrestato dai carabinieri che avevano eseguito un’ordinanza di custodia cautelare.

I commenti sono chiusi.