Furti e rapine in serie nel Nord Italia, uno dei componenti della banda era domiciliato a Prato

Era domiciliato a Prato, un 31enne albanese arrestato assieme ad un connazionale e ad una cittadina romena dai carabinieri di Bolzano, con l’accusa di aver messo a segno 55 tra furti e rapine, all’interno di appartamenti in Alto Adige e in tutto il nord Italia. La base sarebbe della banda era tra Milano e Lodi. L’operazione ha consentito di recuperare cinque auto rubate, 10 mila euro in contanti e gioielli per 20 mila euro, computer e capi d’abbigliamento per un valore di 15 mila euro. L’operazione, che è ancora in corso, vede altre tre stranieri denunciati.

4 pensieri su “Furti e rapine in serie nel Nord Italia, uno dei componenti della banda era domiciliato a Prato

  1. E poi il loro nomi sono l’anagramma di “complotto extracomunitario cattocomunista”.

  2. @ benjihan
    Se non te ne fossi accorto, negli ultimi 17 anni c’è quasi sempre stato un governo di destra (ammesso che berlusconi sia di destra) nel nostro Paese, quindi se è pieno di albanesi non è certo colpa della sinistra.