Gioco delle tre campanelle al mercato: intervengono i “Nibbio” della polizia e denunciano tre persone

E’ una delle truffe più vecchie ma, evidentemente, tira ancora. Così, ieri mattina, una pattuglia “Nibbio” di poliziotti motociclisti è stata inviata in piazza del Mercato Nuovo dove era stata segnalata la presenza di un banchino dove si faceva il gioco delle tre campanelle. Gli agenti, grazie alle moto, sono arrivati nel giro di pochissimo sul posto e hanno sorpreso tre persone che stavano intorno ad un tavolino di fortuna, realizzato con alcune scatole di cartone sulle quali era stato messo un panno bianco. Sopra c’erano le tre campanelle, utilizzate per il gioco che, immancabilmente, si conclude con il raggiro degli sprovveduti giocatori. I tre sono quindi stati identificati. Si tratta di un 41enne di Lucca, che faceva le funzioni di banconiere e materiale esecutore del gioco, e dei suoi complici: un 55enne nato a Messina e residente in provincia di Pistoia e un 48enne di Lucca. I due svolgevano i ruoli dei falsi giocatori che avevano il compito di attirare i passanti, simulando vincite a raffica. I tre, tra l’altro, erano già stati fermati a maggio sempre durante il mercato del lunedì. Anche stavolta sono stati denunciati per esercizio abusivo di giochi e sommesse, mentre tutto il materiale da loro utilizzato è stato sequestrato.

I commenti sono chiusi.