Guada il Bisenzio per sfuggire ai poliziotti, ma un agente si tuffa e lo insegue catturandolo

Nel tentativo di sfuggire agli agenti della Volante ha guadato il Bisenzio, ma è stato bloccato dalla polizia mentre cercava di nascondersi tra la vegetazione. Tutto ha avuto inizio intorno alle 3.45, in piazza Mercatale dove la polizia aveva fermato per un controllo un marocchino di 30 anni, che viaggiava su un motorino risultato rubato. Quando il nordafricano ha capito che stava per essere portato in questura, è fuggito a piedi, inseguito da uno degli agenti. Arrivato al fiume, il trentenne ha proseguito la sua corsa, entrando nel Bisenzio che ha poi attraversato non senza qualche difficoltà, cadendo più volte. A ruota lo ha però seguito anche il poliziotto, che non ha esitato a inseguire in acqua il fuggitivo. Una volta raggiunta la riva, il marocchino ha cercato di nascondersi tra la vegetazione ma è stato bloccato da un altro agente nel frattempo intervenuto. Il nordafricano ha ancora reagito contro uno dei poliziotti, procurandogli lesioni giudicate poi guaribili in 15 giorni. Ricettazione, guida senza patente, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale i reati che gli sono stati contestati.

Un pensiero su “Guada il Bisenzio per sfuggire ai poliziotti, ma un agente si tuffa e lo insegue catturandolo

  1. questi sono i poliziotti che devono esserci , non quelli traccheggioni , e che gli fa fatica intervenire , specialmente con gente che crede di essere il protagonista di GTA