Il Teatrino delle Briciole apre la nuova stagione affidandosi alla coppia Carlo Monni-Franco Casaglieri

Inizia questa sera, giovedì 6 ottobre, il viaggio del Teatrino delle Briciole, che per questo nuovo anno ha cambiato sede e si è spostato al cinema Borsi d’essai di via San Fabiano 53. Il primo titolo del cartellone unisce la sicurezza di un attore molto amato nel nostro territorio al piacere per un momento in cui la tradizione è la protagonista assoluta: stasera alle 21:15 andrà in scena “Vernacolando”, una pièce originale che ha per protagonista il grande Carlo Monni, affiancato da Franco Casaglieri e accompagnato dalla musica de “La Banda alle Ciance”.
L’attore fiorentino ci accompagnerà attraverso un viaggio poetico-musicale, alla scoperta dei maggiori poeti e autori della canzone italiana. Un percorso suggestivo, che parte dalla poesia in ottava rima declamata negli usi del Trecento e arriva a De Andrè, passando anche da Shakespeare. Un percorso che ci fa assaporare allo stesso tempo musica e letteratura, poesia e dramma, per un momento imperdibile di pura emozione. Un’estasi costruita dalle sapienti mani del Monni, che conferma la sua poliedricità improvvisandosi anche trombonista e fa esplodere il suo grande potere interpretativo con l’aiuto delle performance de “La Banda alle Ciance”, con Marco Fagioli al basso tuba e Francesco Massagli alla chitarra e al pianoforte.
Una prima nazionale in esclusiva per il Teatrino delle Briciole; il biglietto di sala costa 10 euro e sono possibili formule di abbonamento molto vantaggiose. La prenotazione, consigliata, può avvenire sia su facebook alla pagina del teatrino che sul sito www.teatrinodellebriciole.com.
Un bel modo per cominciare alla grande la stagione, quest’anno all’insegna del “divertissement”, del divertimento in tutte le sue forme.
Per tutti gli interessati, il Teatrino organizzerà anche un laboratorio drammaturgico dal titolo “Il piacere di recitare” , condotto da Marcellina Rocco, che lavorerà sui testi di Eugene Jonesco e Achille Campanile.

Elia Frosini

I commenti sono chiusi.