Incendio devasta nella notte il negozio di fiori al cimitero di Coiano: danni ingenti, forse è doloso



Quello che resta del negozio dopo l'incendio (foto Leonardo Nuti)

Il chiosco di fiori che si trova all’esterno del cimitero di Coiano è andato completamente distrutto nell’incendio divampato questa notte. Ingenti i danni, nonostante gli sforzi dei vigili del fuoco che hanno impiegato circa tre ore per domare le fiamme e mettere in sicurezza la zona. Il proprietario del chiosco è stato svegliato nel cuore della notte e ora è disperato: da circa un anno aveva inaugurato il negozio mentre fino ad allora stava con il furgone a vendere i fiori di fronte al cimitero.
L’allarme è scattato intorno alle 2.45 di questa notte. E’ stato il cane dell’abitazione che sorge vicina al negozio a svegliare la proprietaria che, sentendo l’animale abbaiare, si è affacciata. A quel punto le fiamme erano già alte. Nel giro di poco sono arrivate a Coiano le squadre dei vigili del fuoco del comando di via Paronese e del distaccamento di Montemurlo, che hanno subito cercato di circoscrivere l’incendio per evitare che si propagasse alle case vicine. Sembra che al momento dell’arrivo dei soccorsi la porta dell’esercizio fosse aperta con un carrello di piante gettato in strada. La circostanza farebbe pensare dunque ad un rogo doloso, forse ad un atto vandalico. All’interno del negozio è bruciato praticamente tutto. Il proprietario ha detto di non aver ricevuto mai minacce. Annerite dal fumo anche le pareti del cimitero e alcune tombe.

Un pensiero su “Incendio devasta nella notte il negozio di fiori al cimitero di Coiano: danni ingenti, forse è doloso

  1. Mi viene da pensare che anche qui c’è la mafia…. Siamo sotto le festività dei morti e i fiorai sono nel loro periodo più fruttuoso, ma la concorrenza a questo punto non è lecita…un business che porta a rivalità che si sfogano in atti come questi…Oggi i proprietari del chiosco erano fuori a lavorare, in una stagione che forse possono ringraziare, ma che presto non glielo permetterà più. Vorrei che fossimo un pò più tutelati…