La cucina era in uno dei bagni, i materassi a terra accanto alle taglia e cuci: sequestrato immobile a Santa Maria a Colonica

A rendere l’idea della situazione di degrado e di precarietà igienico sanitaria scoperta dalla polizia municipale, basta il fatto che la cucina era allestita nel bagno, mentre 14 giacigli improvvisati si trovavano a due passi dalle taglia e cuci. La scena è stata trovata ieri mattina dal personale dell’Unità Polizia edilizia e Contrasto al degrado urbano in un immobile di Santa Maria a Colonica durante un controllo di routine sull’ottemperanza dell’ingiunzione a demolire emanata dal Servizio Edilizia del Comune di Prato a seguito di un precedente intervento. I vigili hanno constatato che effettivamente le opere oggetto del pregresso accertamento erano state demolite dal precedente affittuario, ma l’attuale, un cinese di 28 anni, titolare di una ditta di confezioni, ha insediato indebitamente la propria attività nell’immobile ad uso uffici occupandone una porzione con le taglia e cuci e destinando il resto completamente ad abitazione, in assenza dell’ agibilità. Sono così stati rinvenuti 14 materassi ed altrettante reti e viveri in grande quantità: 3 sacchi di riso da 20 kg l’uno e 120 uova, mentre la cucina è stata individuata all’interno di un bagno. I macchinari sono stati sottoposti a sequestro amministrativo mentre per l’immobile è scattato il sequestro penale.

I commenti sono chiusi.