Pallamano, l’Ambra va a fare visita al temibile Bolzano mentre Prato debutta in A2 ospitando la Farmigea Apuania

Luca Moro (Pallamano Prato)

Le formazioni pratesi impegnate nei campionati maggiori di pallamano, scendono oggi (sabato 15 ottobre) in campo. Per la terza giornata del massimo campionato, l’Ambra Poggio a Caiano alle 19 sarà ospite del capolista, nonché favorito numero uno per lo scudetto, Bolzano. La formazione altoatesina è reduce da due vittorie in altrettante gare fin qui disputate, l’ultima delle quali ottenuta sul campo del blasonatissimo Trieste. I poggesi, invece, nel turno precedente sono stati sconfitti nel match d’esordio casalingo dai campioni d’Italia del Conversano, dopo aver debuttato in Elite andando ad espugnare Mezzocorona. La gara odierna, però, sembra piuttosto proibitiva per la squadra allenata da Roberto Morlacco, che in questa occasione dovrà fare anche a meno di due giocatori importanti come Carmignani, peraltro già assente nel turno precedente, e Buffa, infortunatosi contro il Conversano, entrambi alle prese con problemi fisici che potrebbero tenerli fuori dal campo ancora per diverse settimane.

Dopo un lungo pre-campionato, prende il via anche  il girone C di serie A2 nel quale la Pallamano Prato cercherà di fare una stagione tranquilla, senza patemi d’animo e lontano dalla zona retrocessione. Un girone competitivo, che inizia con il match casalingo di oggi alle 18 all’Estra Forum di Maliseti contro la Farmigea Apuania. L’ultima retrocede in serie B, la prima salirà in A1. I marmiferi, primo avversario dei lanieri, risultano una delle squadre favorite per la vittoria del campionato. Gruppo affidato al pratese Samuele Sozzi, cresciuto nel vivaio dell’Ambra, allievo di Cavicchiolo durante la permanenza del coach laniero proprio a Poggio a Caiano. Tanti gli ex, fra i quali si segnalano Andrea Freschi (pienamente integrato nel gruppo della prima squadra di A2) e i due portieri, Christian e Thomas Turini.
Per la sfida con i marmiferi, Sergio Cavicchiolo ha solo un dubbio, legato alle condizioni di Matteo Fondelli (reduce da un infortunio alle costole): “Si è allenato un paio di volte in settimana – ha detto il coach – dovremo verificare nelle ultime ore della vigilia il suo stato fisico. Attendiamo il responso dal nostro fisioterapista Alessandro Bocedi”. Sulla partita, parla il pivot Luca Moro che evidenzia la forza dell’avversario: “A causa di qualche problema di formazione per acciacchi vari e le squalifiche di Guazzini e Moradei, non sarà una partita per nulla semplice. Loro se la giocheranno fino in fondo per la vittoria finale del campionato con il Nonantola. Partiamo sfavoriti ma è la prima giornata per tutti. Noi dobbiamo provarci. Le prospettive per questo campionato? Dovremo cercare di fare più punti possibili all’inizio. Mettere subito fieno in cascina e giocarci partita per partita”. Direzione di gara affidata a Borgi e Dana.

I commenti sono chiusi.