Palpeggia la cliente e le propone di farle uno “sconto”: idraulico rinviato a giudizio per violenza sessuale

Uno sconto sui lavori eseguiti in cambio di un palpeggiamento, ma la “trattativa” non è andata a buon fine e ora un idraulico pratese di 40 anni dovrà comparire davanti ai giudici per rispondere dell’accusa di violenza sessuale. L’episodio è avvenuto circa un anno fa e ora il gip del tribunale di Prato ha accolto la richiesta del pm Laura Canovai e ha rinviato a giudizio l’uomo. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’idraulico dopo aver eseguito dei lavori di manutenzione in un appartamento avrebbe allungato le mani sulla padrona di casa, una giovane donna. Alla reazione di quest’ultima, che si era difesa dal palpeggiamento respingendo le avances, l’artigiano avrebbe proposto alla donna di non farle pagare i 40 euro dell’intervento appena eseguito. Per tutta risposta la giovane lo aveva cacciato di casa e poi aveva denunciato il tutto. Adesso l’idraulico dovrà quindi difendersi davanti al tribunale.

I commenti sono chiusi.