Prato scelta come sede di un convegno internazionale sull’Europa e le piccole e medie imprese

L’Europa e la forza del manifatturiero, le piccole e medie imprese e il sistema bancario, una pubblica amministrazione che “think small”, cioè a misura di Pmi: sono questi alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso del convegno che si svolgerà a febbraio a Prato organizzato dalla Camera di Commercio in collaborazione con Eurochambres. E’ Carlo Longo ad annunciarlo da Bruxelles, dove si trova oggi in qualità di vicepresidente di Unioncamere per partecipare alla rielezione di Alessandro Barberis come presidente di Eurochambres, l’organismo che riunisce tutte le Camere di Commercio d’Europa.
“In questo momento a Bruxelles c’è grande attenzione alle Pmi e alle strategie attuabili per renderle più forti e competitive, anche potenziando gli strumenti di internazionalizzazione e su questo fronte Eurochambres è molto impegnata – commenta Carlo Longo –. Strumenti come lo Small Business Act, nato per aiutare gli stati nazionali ad adottare politiche a misura di Pmi, rappresentano momenti di crescita culturale che anche per valorizzare esperienze di realtà manifatturiere come la nostra”.
“Per questo – continua Longo – sia Alessandro Barberis che il direttore di Eurochmabres Arnaldo Abruzzini hanno accolto con entusiasmo l’idea di organizzare un convegno su questi temi a Prato. E’ importante portare Bruxelles a Prato, far conoscere la nostra realtà ai decisori europei”.

I commenti sono chiusi.